Ultim'Ora

Politica. Costituito a Ruvo il Comitato per il No alla riforma Renzi. A promuoverlo è Azione Nazionale

Il neo costituito Comitato a Ruvo. (foto M. R.) ndr.

di Massimo Resta 

RUVO DI PUGLIA (BA), 29 LUG. - Ricostruire il centrodestra su una precisa scelta di campo in difesa della sovranità popolare. È questo il principale obiettivo del Comitato per il no alla riforma RenzI promosso da Azione Nazionale e costituitosi a Ruvo. Alla presentazione del Comitato per il no al referendum di ottobre, sono intervenuti l'avvocato Vito Angelo Ippedico, candidato al consiglio comunale alle amministrative di giugno, l'ex ministro del governo Berlusconi e sindaco di Roma Gianni Alemanno ed il consigliere comunale-vicepresidente della massima assemblea cittadina Mariatiziana Rutigliani. Dopo gli interventi introduttivi di Vito Angelo Ippedico e di Mariatiziana Rutigliani, in una saletta riunioni di via Loiodice, è stato Gianni Alemanno ad illustrare al pubblico presente le ragioni del no alla riforma Renzi. È una riforma che sarebbe illegittima nelle sue fondamenta. Il nuovo Senato non ridurrebbe i costi della politica ma ridurrebbe solo il diritto di scelta dei cittadini. Nascerebbe, infine, un sistema che limiterebbe la sovranità popolare. "Il popolo - ha detto Alemanno - deve ritornare a decidere. Renzi governa senza essere stato eletto, così come anche i suoi predecessori, Monti e Letta, dopo la caduta del governo Berlusconi, non sono stati eletti dal popolo. Non si può cambiare la Costituzione a colpi di maggioranza. La modifica della Costituzione è un processo che va condotto con rispetto e competenza. Non siamo contrari al cambiamento - ha concluso Alemanno - ma quando si vanno a cambiare le regole della vita di un'intera comunità si devono valutare le conseguenze di quello che si propone nel lungo periodo. C'è bisogno di cambiamento ma attraverso riforme serie e non spot propagandistici". La nascita del Comitato per il no a Ruvo - come detto da Vito Angelo Ippedico - è il primo di una serie di iniziative di aggregazione che saranno organizzate in città. L'obiettivo è anche quello di ricucire lo strappo locale emerso alle ultime amministrative, quando il centrodestra si è presentato spaccato ed ha perso. Dopo Ruvo Alemanno ha fatto tappa a Brindisi ed in altre località pugliesi, dove saranno costituiti i Comitati per il no. Il caldo e l'estate, dunque, non fermano i promotori del no, che saranno presenti in tutti paesi della Puglia.





Nessun commento