Ultim'Ora

Putignano (Ba). Alla vista dei carabinieri getta un pacchetto di sigarette contenete droga. Arrestato [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO] [VIDEO]

La droga sequestarta. (foto cc.) ndr.

di Redazione

PUTIGNANO (BA), 27 LUG. (C. St.) - Continuano i controlli sul territorio da parte dei militari della Stazione di Putignano, volti a prevenire e reprimere i reati in genere ed in particolare quelli attinenti alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Questa volta, a non passare inosservato ad una pattuglia di Carabinieri, è stato un giovane del luogo che, alla vista dei militari, si è liberato di un pacchetto di sigarette, affrettando il passo con lo scopo di allontanarsi da quella via C. Colombo. I militari, ritenuto tale comportamento sospetto, lo hanno raggiunto e bloccato, dopodiché hanno recuperato il pacchetto di sigarette, constatando che all’interno vi erano custodite n. 12 dosi di “eroina”, del peso complessivo pari a gr. 10, sottoposte a sequestro. Il giovane pusher, identificato in D.L. C., 27enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del “rito direttissimo”. 


La piantina e il materiale sequestrato. (foto cc.) ndr.
ANDRIA (BT): I CARABINIERI GLI TROVANO IN CASA 17 DOSI DI HASHISH ED UNA PIANTINA DI MARIJUANA. ARRESTATO 

Anche in Andria, l’incessante attività di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della locale Compagnia CC ha consentito l’arresto di un 22enne del luogo, Q.M., già noto alle forze dell’ordine. I militari dell’Aliquota Radiomobile, dopo aver ricevuto alcune segnalazioni di movimenti sospetti da parte del suddetto giovane, hanno ritenuto opportuno vederci chiaro, predisponendo mirati servizi che hanno consentito, al momento opportuno, di entrare nella sua abitazione. Alla vista dei Carabinieri, l’uomo ha cercato di eludere il controllo fuggendo sul terrazzo di pertinenza, ma veniva prontamente raggiunto e bloccato. L’esecuzione di una minuziosa perquisizione domiciliare permetteva di recuperare una piantina di marijuana, dell’altezza di cm. 26, nonché una bustina contenente nr. 17 stecche di sostanza stupefacente, del tipo hashish, un bilancino di precisione e materiale usato per il confezionamento ed il successivo smercio. Lo stupefacente, del peso complessivo di grammi 30 ed il materiale rinvenuto sono stati sequestrati, mentre il 22enne è finito agli arresti domiciliari, a disposizione delle competente A.G.. 


La piantagione di marijuana sequestrata. (foto cc.) ndr.
CASTELLANA GROTTE (BA): SCOPERTA PIANTAGIONE DI MARIJUANA. 5 ARRESTI 

I Carabinieri della Stazione di Castellana Grotte, dopo giorni di appostamenti nei pressi di una masseria di contrada Arciprete, ieri mattina, hanno sorpreso due persone del luogo intente ad irrigare una piantagione di “canapa indiana”, traendole in arresto con l’accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti. La piantagione, estesa su circa 500 mq di terreno coltivato tra la vegetazione boschiva, è costituita da oltre 3000 piante, dell’altezza media di metri 1 (uno), tutte con infiorescenze e quindi pronte per essere raccolte. Nel tardo pomeriggio, mentre erano in corso di ultimazione le operazioni di estirpazione, campionatura e sequestro delle numerosissime piante di marijuana, sopraggiungevano sul terreno il proprietario della piantagione, un noto pregiudicato di Fasano (BR) ed altri due pregiudicati del medesimo paese brindisino, in qualità di acquirenti della droga. I tre, non avvedendosi della presenza dei militari, venivano sorpresi mentre verificavano lo stato di crescita delle piante, commentando il loro valore sul mercato, facendo chiaramente intendere, ai Carabinieri appostati tra la vegetazione, che era in atto una trattativa di compra-vendita di droga. Sussistendo la flagranza del reato, i tre sono stati arrestati per concorso in coltivazione e commercio di sostanze stupefacenti. 4 dei 5 arrestati sono stati associati alla Casa Circondariale di Bari, mentre uno degli acquirenti, per motivi sanitari, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, tutti in attesa del giudizio con rito direttissimo.




La droga e il materiale sequestrato. (foto cc.) ndr.
BARI: ROCAMBOLESCA FUGA NEL CENTRO STORICO. SPACCIATORE ARRESTATO DAI CARABINIERI 

I Carabinieri della Stazione Urbana di San Nicola hanno intensificato i controlli nel Borgo Antico, al fine di prevenire e reprimere i reati attinenti alla detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. A finire in manette, per tali reati, ma anche per resistenza a pubblico ufficiale, è stato un giovane pregiudicato D.C., 23enne, ritenuto contiguo al “clan Capriati”, il quale, allo scopo di sottrarsi ad un controllo da parte dei militari, ha ritenuto bene di tentare la fuga, scappando verso il terrazzo condominiale e lanciando verso i Carabinieri che lo inseguivano alcune gabbie, contenenti volatili, che erano appese ai muri. La rocambolesca fuga è terminata quando, raggiunto dai militari è stato bloccato e trovato in possesso di circa 100 grammi di marijuana. Nel corso della successiva ispezione condominiale i Carabinieri hanno inoltre sequestrato sostanza stupefacente del tipo hashish, suddivisa in ovuli e panetti, per un perso complessivo di circa mezzo chilo, occultata all’interno di un contatore dell’acqua. D.C. è stato quindi arrestato e posto agli arresti domiciliari, a disposizione della competente A.G..





Nessun commento