Ultim'Ora

Ciclismo. Un gigante dello sport: Francesco Moser nella “ Terra dei Giganti”

Francesco Moser a Miragica. (foto P. C.) ndr.

di Paola Copertino 

MOLFETTA (BA), 27 AGO. - Dopo gli accordi in ambito enogastronomico, anche quelli inerenti al settore sport, possono creare ritorno di immagine, un indotto turistico e promuovere il territorio. In questa ottica, si è tenuto presso Miragica, un incontro in cui il protagonista è stato il pluricampione di ciclismo Francesco Moser, alla presenza del commissario straordinario del Comune di Molfetta, Mauro Passerotti; del presidente del Coni Puglia, Elio Sannicandro; del sindaco di Giovinazzo, Tommaso de Palma; del presidente regionale della Federazione ciclismo, Pasquale Depalma e naturalmente del direttore del Parco Francesco Salcito. L’ occasione è stata la partecipazione del campione dello sport alla rassegna “ Libri nel borgo antico” nella vicina Bisceglie in cui il ciclista ha presentato il suo libro “Ho Osato Vincere”. All’ iniziativa molfettese hanno anche preso parte Loredana Lezoche presidente degli imprenditori molfettesi, Francesco Samarelli, presidente dell’ Associazione Sailors, Domenico De Candia, presidente provinciali CSAIN, in quanto si sta cercando di creare sul territorio una sinergia, fatta di tante realtà: imprenditoriali, sportive, istituzionali, associative, che possa candidare e spingere Molfetta ad essere individuata come tappa del 100^ Giro d’ Italia. L’ intenzione di questo gruppo ben assortito, sarebbe quella di fare partire o arrivare, proprio nella zona industriale, cuore del mondo economico cittadino, una tappa di questo importantissimo appuntamento che , come hanno dichiarato tutti i presenti garantirebbe turismo, indotto promozionale, visibilità un notevole giro economico. L’ impresa non sarà affatto facile in quanto, visto l’ anniversario, il centesimo, tantissime città ambiscono ad ospitare il giro in città. La simpatica manifestazione ha preso il via proprio nei pressi dei tornelli di Miragica, dove Moser, attorniato dai piccoli della ASD Ludobike ha tagliato in maniera simbolica il nastro. A presentare il campione, il sindaco – ciclista De Palma che ha elencato il medagliere di Moser, veramente invidiabile a livello internazionale con le sue 273 vittorie su strada da professionista e diversi primati ancora imbattuti. L’ ha infatti definito un “ gigante dello sport” nella “ Terra dei Giganti”, come è definita Miragica. Il ciclismo è una disciplina molto amata e seguita; può valorizzare con un mirato programma di promozione il territorio e le bellezze, avendo una ricaduta positiva anche per quanto concerne viabilità e sostenibilità. La tappa del Giro d’Italia potrebbe essere una occasione importante per il nostro territorio, ecco perché è fondamentale coinvolgere il tessuto imprenditoriale, presente all’incontro. Il campione Moser ha puntato, vista la presenza di tanti piccoli ciclisti in erba, sul valore educativo dello sport, sul rispetto delle regole, dell’ avversario e sull’ importanza di fare squadra, principi questi fondamentali anche nella vita. Si è quindi augurato di essere a Molfetta l’ anno prossimo proprio per seguire e commentare la tappa del Giro. Il commissario Mauro Passerotti, invece, dopo aver espresso il plauso per l’ iniziativa sportiva, ha annunciato l’ apertura di un conto corrente per la raccolta di fondi a favore delle popolazione colpite dal sisma del Centro Italia con la seguente causale: "Solidarietà Molfetta Sisma 2016". Per conto del Comune di Molfetta sono già stati versati 1000 euro a cui spera si aggiungano molti altri per essere vicini concretamente ai territori devastati dal sisma. Lo sport serve a farsi del bene e, indipendentemente dai risultati, mantiene in forma e salute, parola di Francesco Moser.





Nessun commento