Ultim'Ora

Eventi. A Polignano a Mare in più di settantamila per la tappa 2016 della più famosa gara di tuffi

Una immagine del trampolino. (foto M.C:) ndr.

di Maria Caravella

POLIGNANO A MARE (BA), 30 AGO. - Grande successo a Polignano a Mare per lo spettacolo dei tuffi: al russo Silchenko è andato il primo posto della tappa della Red Bull cliff diving 2016, il secondo allo statunitense Steven LoBue, terzo il messicano Jonathan Paredes e un onoratissimo quarto posto all'italiano Alessandro De Rose beniamino del pubblico, che lo ha seguito con affetto e simpatia per il corso dell'intera manifestazione. In piu di settantamila infatti sono giunti sulla scogliera della ridente località pugliese, che ha dato i natali a Domenico Modugno, per poter ammirare i lanci da brivido che per due giorni hanno incantato gli spettatori, che dalle scogliere hanno potuto ammirare i campioni di questa disciplina sportiva accorsi a Polignano da ogni parte del mondo. Tra le donne ha vinto la canadese Lysanne Richard di cui Tania Cagnotto per l'occasione da commentatrice ha detto : "Da quell'altezza non mi tufferei mai". Il secondo posto se l'è aggiudicato invece l'australiana Rhiannan Iffand e il terzo la briosa statunitense Rachelle Simpson. Molti degli atleti presenti alla manifestazione spesso ritornano sullo stesso podio, davanti allo stesso pubblico, dopo una spettacolare esibizione, infatti a sei anni dal precedente successo a Polignano a Mare, il russo Artem Silchenko ha concesso il bis nella quinta prova della Red Bull Cliff Diving Series, il più importante circuito mondiale di tuffi dalle grandi altezze. Grande ovazione infatti è stata per 32enne di Voronezh, appassionato di scacchi e immersioni subacquee. Ancora una volta, lo spettacolare evento internazionale si è rivelato una grande risorsa per attrarre visitatori anche a livello internazionale nella ormai frequentatissima località della costa sud barese. Sin dal giorno precedente, i fans dei tuffi dalle grandi altezze e della Red Bull Cliff Diving Series hanno cercato di accaparrarsi i posti migliori, battendo sul tempo i numerosissimi spettatori giunti nella giornata di domenica a Polignano a Mare. Tutti coloro che sono arrivati in auto hanno potuto fruire di un parcheggio periferico e annesso servizio navetta, che ha evitato di intensificare il traffico in centro. La formula dell'evento in diverse manche più due finali, maschile e femminile ha consentito a tutti di godersi una serie di tuffi, da alternare ad una piacevole passeggiata fra i suggestivi vicoli e sulle terrazze a picco sul mare, fra il ponte di Lama Monachile, la scogliera, le barche e le ridenti stradine. Polignano a Mare infatti per l'occasione ha accolto oltre settantamila persone. Fra i più soddisfatti della manifestazione il calabrese Alessandro detto "Alex" De Rose, unico italiano del campionato: “Questa location porta fortuna. L'anno scorso qui per la prima volta ho portato a termina una gara regolare, stavolta ho ottenuto il mio miglior piazzamento". A Polignano a Mare è tornata anche Tania Cagnotto, nelle vesti di commentatrice che dopo l’argento e il bronzo di Rio ha annunciato il ritiro dalle scene. Tutti hanno potuto godere del meritato successo e soprattutto di questi luohi incantevoli che hanno fatto da cornice a questa splendida gara, che si rivela in ogni occasione sempre emozionante.





Nessun commento