Ultim'Ora

Modgno (Ba). Bando 'delle periferie': Promosso con pieni voti il progetto per la riqualificazione del quartiere Cecilia

Il progetto di riqualificazione di zona Cecilia. (foto com.) ndr.
L'intervento con il quale l'amministrazione comunale partecipa al bando governativo per la risistemazione urbana e la sicurezza delle periferie (nell'ambito del programma Agorà Sicure) ha superato la selezione presso la Città Metropolitana, la quale gli ha assegnato anche alta priorità. Un risultato importante conseguito dal Comune di Modugno pur non avendo una sua rappresentanza nel Consiglio Metropolitano. L'ultima parola adesso spetta al nucleo tecnico di valutazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri

di Redazione 

MODUGNO (BA), 30 AGO. - Un intervento innovativo ispirato alla logica della riqualificazione degli spazi pubblici dismessi con lo scopo di valorizzare il quartiere Cecilia anche sotto il profilo economico, sociale e culturale. Il Consiglio Metropolitano di Bari ha ammesso al Bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri “per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane” il progetto candidato dall'amministrazione Magrone con la finalità di realizzare interventi di miglioramento del decoro urbano e di valorizzazione degli spazi pubblici presenti nel quartiere modugnese diviso dal resto del territorio comunale di Modugno da circa 7 chilometri di Zona Industriale. Il bando 'delle periferie' prevedeva la candidatura di una proposta integrata riferita al territorio della Città Metropolitana di Bari, la quale ha dunque indetto una indagine conoscitiva finalizzata all’individuazione dei progetti promossi dai singoli Comuni per comporre la candidatura Metropolitana. Il Comune di Modugno ha partecipato all'indagine conoscitiva scegliendo di promuovere la riqualificazione del Quartiere Cecilia proprio per contrastare gli effetti di emarginazione prodotti dalla lontananza del quartiere rispetto al centro cittadino, attraverso un progetto che, prevedendo l'uso intensivo degli spazi pubblici , si pone come obiettivi per il quartiere una migliore qualità della vita e una maggiore sicurezza urbana. Il progetto, approvato prima dalla Giunta Comunale a livello di studio di fattibilità, prevede lavori per un importo di un milione e duecentomila euro (circa 1.000.000 di euro la somma che sarà messa a disposizione dal Governo, il resto dovrà essere cofinanziato dal Comune di Modugno) per la risistemazione della viabilità nelle strade di collegamento di via Ancona e via Giorgio La Pira, e per la riqualificazione delle aree adiacenti la scuola Gandhi e il vicino campo da giochi mediante la realizzazione di un'area a servizi di quartiere. Nell'ambito del miglioramento della viabilità nelle aree interessate è stato previsto il rifacimento dei manti stradali e della pavimentazione dei marciapiedi, un nuovo sparti-traffico e un nuovo impianto di pubblica illuminazione in sostituzione di quello esistente. Ma soprattutto è prevista la realizzazione di una pista ciclabile che si congiungerà alla stazione metropolitana realizzata di recente nel quartiere e si ricollegherà alla rete ciclabile che sarà realizzata dalla Città metropolitana di Bari interessando anche la Zona industriale. I lavori comprenderanno inoltre la risistemazione di fogna bianca e della fogna nera nelle aree dell'intervento. L'area a servizi di quartiere sarà realizzata con la creazione di spazi destinati a giochi per bambini (giostrine, scivoli, dondoli, altalene), due campi da bocce, piantumazione di nuove alberature, arredo urbano. Nell’area interessata dal progetto sorge da più di quarant'anni il cosiddetto 'bubbone del Cecilia', un immobile (o, meglio, lo scheletro di un grande palazzo), che in seguito al pronunciamento del Tar dello scorso 10 giugno è stato definitivamente dichiarato abusivo e, non essendo stato demolito come ordinata dall’amministrazione Magrone è stato acquisito al patrimonio del Comune di Modugno insieme alla sua area di sedime. L’area dell'abuso edilizio in questione è destinata dal Piano Regolatore Comunale a servizi e attrezzature collettive. Qui, l'obiettivo dell'amministrazione modugnese è la demolizione del rudere per procedere alla riqualificazione dell’area in conformità alla sua destinazione urbanistica. Il quartiere Cecilia è stato di recente interessato da lavori di riqualificazione della Piazza Falcone – Borsellino mentre è imminente l'apertura del cantiere per i lavori di rigenerazione urbana (PO FESR 2007-2013) in via Pordenone, via Sicilia, via Liguria, via Toscana, Via Puglie.





Nessun commento