Ultim'Ora

Molfetta (Ba). Assistenza e soccorsi della Guardia Costiera nell’ultimo week end di luglio

Operazioni della G. C: di Molfetta. (foto) ndr.

di Redazione

MOLFETTA (BA), 2 AGO. (C. St.) - Week end da bollino rosso per la Guardia Costiera di Molfetta, impegnata in molteplici attività per la salvaguardia della vita umana in mare e la sicurezza di bagnanti e diportisti nel Compartimento di competenza. In particolare sabato pomeriggio è stato portato in salvo un bambino di soli 2 anni in stato di semiannegamento a Molfetta in località Cala Sant’Andrea in coordinamento con gli operatori del 118. Nelle giornate di venerdì e sabato i militari della Capitaneria hanno fornito assistenza a due unità da diporto con motore in avaria: un’imbarcazione di 16 metri , e un natante di 5 metri. Nella serata di sabato un segnalante dal Lungomare di Giovinazzo riferiva di vedere a pochi metri dalla costa una boa galleggiante rossa, che indica un sub in immersione, ferma nella stessa posizione da più di un’ora, senza che emergesse alcun sub. Immediatamente, interveniva sul posto il Titolare dell’Ufficio locale marittimo di Giovinazzo che constatava la presenza nelle immediate vicinanze del segnale galleggiante di un sub che stava rientrando a riva. A tal proposito si ricorda l’importanza della segnalazione di sub in acqua, costituita da un galleggiante recante una bandiera rossa con striscia diagonale bianca, visibile ad una distanza non inferiore a 300 metri, come  prescritto dall’Ordinanza di sicurezza balneare della Capitaneria di porto di Molfetta (Ordinanza n.16/2015 del 28/05/2015). Il galleggiante, inoltre, deve essere assicurato al sub con una cima di una lunghezza di 30 metri ed, in ogni caso, il subacqueo deve operare ad una distanza non superiore ai 50 metri dal segnalamento così come tutte le unità a motore devono transitare ad una distanza non inferiore ai 100 metri dallo stesso. Si raccomanda, infine, a tutti i diportisti di effettuare i controlli necessari all’unità, compresi i motori, prima di uscire in mare per evitare che una serena giornata di relax in mare possa evolvere in situazioni di criticità e pericolo.-





Nessun commento