Ultim'Ora

Torre a Mare (Ba). Arrestati dalla Polizia due fratelli per furto aggravato [CRONACA DELLA P:S. ALL'INTERNO]

Arrestati due fratelli a Torre a Mare (Ba). (foto P.S:) ndr.

di Redazione

BARI, 16 AGO. (C. St.) - La Polizia di Stato, in località Torre a Mare, ha arrestato in flagranza di reato due fratelli, rispettivamente di 27 anni e 32 anni, per il reato di furto aggravato in concorso. La Volante, durante l’ordinario servizio di controllo del territorio, veniva avvicinata da un uomo, il quale riferiva che, la notte precedente, ignoti avevano rubato la barca di sua proprietà, regolarmente ormeggiata in località San Vito, frazione di Polignano a Mare. La vittima del furto indicava ai poliziotti il luogo, all’interno del porticciolo di Torre a Mare, ove poco prima aveva riconosciuto la sua barca con a bordo i due individui, intenti a svuotarla del contenuto e a trasbordare l’equipaggiamento di bordo sul loro natante. Gli agenti, giunti sul luogo, appuravano la veridicità di quanto riferito dalla parte lesa e, con il supporto della Squadra Nautica della Polizia di Stato, bloccavano i due fratelli, che vedendoli sopraggiungere, tentavano di sottrarsi al controllo di polizia, fuggendo verso il mare aperto con la loro imbarcazione. Dai controlli esperiti sul luogo, emergeva subito che uno dei due fratelli annoverava numerosi precedenti di polizia e che è sottoposto alla misura della sorveglianza speciale di P.S.. I due fratelli giustificavano la loro presenza sull’imbarcazione rubata, riferendo di averla trovata in mare alla deriva e di averla condotta all’interno del porto di Torre a Mare, ove erano impegnati nell’attività di pesca. La versione dei fatti dei due fratelli, non appariva idonea e quindi i due venivano arrestati con l’accusa del reato di furto aggravato in concorso. 

- Nei giorni scorsi, a Trani, nell’ambito delle attività di controllo straordinario del territorio, la Polizia di Stato, ha proceduto all’arresto di Dandriccio Rosa Katin di anni 22, con precedenti di Polizia, resasi responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo eroina. Il personale del locale Commissariato di P.S., unitamente al personale del Reparto Prevenzione Crimini di Bari, nel corso di una perquisizione domiciliare eseguita presso l’abitazione della 22enne, ha trovato 8 dosi di sostanza stupefacente del tipo eroina, aventi peso complessivo di grammi 3,60, che la donna tentava maldestramente di disfarsene, gettandole dalla finestra, recuperate e sequestrate dagli agenti. Nel corso della perquisizione, si è proceduto anche al sequestro di un bilancino elettronico di precisione e di materiale per il confezionamento delle singole dosi, nastro adesivo e ritagli di cellophane dello stesso tipo di quello utilizzato per il confezionamento delle dosi rinvenute e sequestrate. L’arrestata dopo le formalità di rito è stata associata alla Casa Circondariale di Trani a disposizione A. G. procedente.





Nessun commento