Ultim'Ora

Un minuto di silenzio in tutti i campionati

Un minuto di silenzio in tutti i campionati. (foto Agi) ndr.

di Redazione

ROMA, 24 AGO. (AGI) - Un minuto di lutto sarà osservato rima di tutte le partite di calcio e le altre manifestazioni sportive del fine settimana per onorare le vittime del terremoto nell'Italia centrale: lo hanno annunciato la Federazione italiana giuoco calcio e il Coni. La Fgci ha espresso "profondo cordoglio e vicinanza ai familiari delle vittime". "Le Nazionali che scenderanno in campo nei prossimi giorni indosseranno inoltre il lutto al braccio, in segno di comune partecipazione, in un momento di cosi' grande dolore per tutto il Paese", si legge ancora nella nota. "A nome personale e di tutto il mondo sportivo italiano esprimo il più sincero cordoglio alle famiglie delle vittime del sisma", ha fatto sapere il presidente del Coni, Giovanni Malago', "in questo momento di dolore, lo sport si stringe con solidarietà attorno alle popolazioni colpite. Oggi siamo, e lo saremo domani, sempre al vostro fianco". Paura per la squadra di calcio del Foggia allenata da Giovanni Stroppa, in ritiro a Norcia. Calciatori e staff tecnico sono rimasti in strada per alcune ore, poi al mattino la società pugliese ha scelto di ripartire anticipando di due giorni il rientro in sede. "Abbiamo vissuto attimi di terrore", ha raccontato il direttore sportivo, Giuseppe Di Bari, "per diversi secondi la terra ha tremato e non si è capito cosa stesse realmente accadendo. Siamo scesi tutti in strada perché non sapevamo cosa fare. Fortunatamente non è successo nulla, stiamo tutti bene ma la paura è stata tanta". "Intorno alle 3.40 è iniziato a tremare tutto: in camera crollavano giù calcinacci e muri - ha raccontato iStroppa a Skysport24 - c'è stato grande panico per ore. Siamo rimasti giù nel parcheggio. È andata bene. Qui non ci sono grandi danni tangibili. La città, dopo il terremoto del '79, si è premunita e i danni sono contenuti. Torniamo ora a Foggia e riprendiamo gli allenamenti da domani". Tanti i messaggi di solidarietà dal mondo dello sport: "Un risveglio di dolore dopo una notte di paura", ha twittato il tecnico marchigiano Roberto Mancini, "una preghiera per le vittime,un incoraggiamento per volontari e #protezionecivile". Leonardo Bonucci ha annunciato un silenzio social per lutto: "Saranno molti i messaggi sul terremoto. Io per oggi non farò attività sui social in segno di vicinanza e rispetto!". Messaggi pure da Gigi Datome, Max Biaggi, Federica Pellegrini. Stephan El Shaarawy, Andrea Bertolacci, Fabio Cannavaro e Flavia Pennetta e sui siti di quasi tutti i club di calco di serie A oltre che si club stranieri come lo Schalke 04.





Nessun commento