Ultim'Ora

Andria (Bat). Confiscati dalla Polizia beni patrimoniali per 100mila euro al clan Pesce-Pistillo

Conficati beni al clan Pesce-Pistillo. (foto P.S.) ndr.

di Redazione

ANDRIA (BT), 3 SETT. (C. St.) - Nei giorni scorsi, ad Andria, la Polizia di Stato ha dato esecuzione ad un provvedimento di applicazione della misura della confisca, divenuto parzialmente esecutivo, emesso dal Tribunale di Trani - Sezione Misure di Prevenzione - nei confronti di esponenti del clan Pesce-Pistillo. L’applicazione della misura consente ai poliziotti del Commissariato di P.S. di Andria di sferrare un ulteriore duro colpo al clan Pesce-Pistillo, operativo nella città di Andria ed operante nel settore del traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, nell’ambito di un’attività intrapresa nell’anno 2014 con un primo provvedimento di sequestro anticipato, emesso dal Tribunale Sezione Misure di Prevenzione di Trani, in accoglimento della proposta del Procuratore della Repubblica della Direzione Distrettuale Antimafia presso il Tribunale di Bari, a conclusione di una capillare attività di indagine patrimoniale. Oggetto della confisca parzialmente esecutiva è un’unità immobiliare, ubicata nel centro storico di Andria, di proprietà di un esponente di spicco della criminalità organizzata andriese ma risultato intestato ad insospettabili prestanome; l’immobile ed i beni custoditi all’interno, valore commerciale complessivo di oltre 100mila euro, sono stati definitivamente assoggettati al patrimonio dello Stato.





Nessun commento