Ultim'Ora

Attualità.Tributi, annullate le determine dirigenziali relative al subentro di Mazal Global Solution Srl ad Aipa SpA

Il Comune di Foggia (foto) ndr.

di Redazione

FOGGIA, 24 SET. - Da lunedì 26 settembre 2016 la riscossione tornerà nella sola titolarità del Comune di Foggia.

Il dirigente dei Servizi Finanziari del Comune di Foggia, Carlo Dicesare, ha firmato la determinazione con la quale ha disposto la chiusura del procedimento finalizzato all’annullamento ed al ritiro delle determinazioni dirigenziali del Servizio Contratti ed Appalti numero 1071 del 25 settembre 2015 (avente ad oggetto il contratto relativo alla gestione del servizio di accertamento e riscossione, anche coattiva, delle entrate comunali – Subentro della società Mazal Global Solution Srl alla società Aipa SpA a seguito di contratto di affitto di ramo d’azienda) e numero 1403 del 30 novembre 2015 (avente ad oggetto il contratto relativo alla gestione del servizio di accertamento e riscossione, anche coattiva, delle entrate comunali – Efficacia del subentro della società Mazal Globa Solution Srl alla società Aipa SpA a seguito di contratto di affitto di ramo d’azienda).
L’annullamento ed il ritiro delle due determinazioni dirigenziali del Servizio Appalti e Contratti muove dalla mancata positiva conclusione con accertamento del possesso dei requisiti in capo alla società Mazal Global Solution Srl, dalla quale discende l’inefficacia del trasferimento del rapporto che pertanto continua a far capo alla società Aipa SpA, ossia un soggetto ormai privo del relativo ramo aziendale. Il contratto di affitto di ramo d’azienda tra Aipa SpA e Kgs SpA (poi Mazal Global Solution Srl), infatti, non ha dispiegato effetti nei confronti del Comune quanto meno sino al 25.9.2015, data di adozione della prima determina di presa d’atto (n. 1071); in quella data, inoltre, Aipa SpA aveva irrimediabilmente perso il requisito in quanto in data 5.8.2015 aveva chiesto di essere ammessa alla procedura di concordato preventivo senza peraltro darne comunicazione al Comune. Una circostanza, quest’ultima, che avrebbe dovuto impedire e rendere impossibile la presa d’atto da parte del Comune essendo pacifico che “in caso di modificazioni soggettive riguardanti il soggetto partecipante alla gara, l’esistenza dei requisiti previsti per l’ammissione a quest’ultima deve essere posseduta, e quindi accertata, sia nei riguardi dell’impresa interessata dalla vicenda modificativa che dell’impresa subentrante”. In ultima istanza, per stessa ammissione della società Mazal Global Solution Srl, un rappresentante di Kgs SpA, società priva dei requisiti per l’esercizio dell’attività di riscossione, ha esercitato per procura i poteri spettanti al legale rappresentante di Aipa SpA, senza che ciò sia consentito né che sia mai stato oggetto di comunicazione al Comune.
A fronte della determinazione del dirigente dei Servizi Finanziari, la società Mazal Global Solution Srl ha comunicato al Comune di Foggia la propria decisione unilaterale di sospendere il servizio di accertamento e riscossione delle entrate comunali, senza attendere l’esito del giudizio pendente dinanzi il Tar Puglia, la cui udienza di merito è stata fissata per il prossimo 9 novembre.
A partire dalla giornata di lunedì 26 settembre 2016, dunque, la riscossione dei tributi sinora affidata alla società Mazal Global Solution Srl tornerà nella sola titolarità del Comune di Foggia, che provvederà a dare ampia comunicazione dei numeri dei conti correnti – già attivi – sui quali dovrà essere effettuato il pagamento dei tributi.





Nessun commento