Ultim'Ora

Bari. Arrestato dalla Polizia 36enne lituano per possesso di falso documento di identificazione


di Redazione

BARI, 8 SETT. (C. St.) - Ieri mattina a Bari, presso il quartiere “Libertà”, la Polizia di Stato ha operato con servizi straordinari di controllo del territorio ad “Alto Impatto” mediante l’impiego di pattuglie della Squadra Mobile, dell’U.P.G.S.P. e del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Settentrionale”. L’attività si inquadra nella riorganizzata pianificazione dei servizi di prevenzione, disposta dal Questore di Bari, Dirigente Generale dott. Carmine ESPOSITO, che segue ad una puntuale e mirata attività preventiva di analisi della fenomenologia criminale presente sul territorio di Bari e provincia. Nel corso di tali attività è stato tratto in arresto LAUMAUTIS Devidas, 36enne lituano, resosi responsabile di possesso di falso documento di identificazione valido per l’espatrio. L’uomo, nell’ambito di un’attività di perquisizione domiciliare, realizzata sempre nel quartiere “Libertà”, alla ricerca di armi a carico di persone di nazionalità georgiana sospettate di essere dedite ad attività delittuose, ha esibito una patente di guida ed una carta d’identità rilasciate da autorità lituane, quest’ultima valida per l’espatrio e riconosciuta in tutti gli Stati membri della Comunità Europea, risultate false. Dopo le formalità di rito è stato associato presso la locale Casa Circondariale, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Inoltre tre persone sono state indagate in stato di libertà. Si tratta di un barese di 46 anni, pregiudicato, resosi responsabile di inosservanza alla misura della Sorveglianza Speciale di P.S, un libico di 29 anni, per false attestazioni a Pubblico Ufficiale sulla propria identità personale e possesso di oggetti atti ad offendere, e di un 86enne di Acquaviva delle Fonti per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità in quanto non si era attenuto alle prescrizioni imposte dalla misura degli arresti domiciliari cui era sottoposto. Sono 36 le persone identificate, di cui 15 con precedenti di Polizia ed 1 gravata da avviso orale del Questore; tre cittadini extracomunitari, inoltre, sono stati sottoposti a fotosegnalamento. Effettuate infine 2 perquisizioni domiciliari e 4 controlli amministrativi a circoli ricreativi Le attività proseguiranno regolarmente ed interesseranno il capoluogo e diverse località della provincia.





Nessun commento