Ultim'Ora

Bari. Inaugurata la stagione 2016/2017 del Teatro Duse

Una immagine dell'inaugurazione. ( foto M. C:) ndr.

di Maria Caravella

BARI, 20 SETT. - Inaugurata, da Francesco Monteleone, alla presenza dell" assessore Silvio Maselli, presso il Teatro Duse di Bari la stagione 2016/2017, dal titolo "Autori a confronto". La nuova campagna di tesseramento per la stagione teatrale del nuovo anno è iniziata!!! La tessera ha un costo di euro 60,00 e può essere acquistata presso la segreteria del Teatro Duse - Via Cotugno 21 - Bari - Tel. 080-5046979. La signora Mia Fanelli direttrice del Duse ormai da anni porta avanti questa iniziativa che ha permesso a tanta gente che prima non frequentava abitualmente il teatro di entrare in relazione con questa meravigliosa realtà. La contropartita? Avere sempre la platea al tutto esaurito. Che dire? Sicuramente un bel rinforzo positivo per gli attori che di volta in volta si avvicendano sulla scena. Queste le principali regole nell’utilizzo della tessera: è valida per gli spettacoli del cartellone 2016/2017; non è valida per gli spettacoli programmati al di fuori del cartellone, per i quali dà comunque diritto ad uno sconto sul prezzo del biglietto; la tessera è valida fino ad esaurimento posti; La tessera è strettamente personale e non è cedibile. - All'ingresso a teatro, dovrà essere presentata la tessera accompagnata da un documento di riconoscimento valido. - Per assistere ad ogni spettacolo è necessario prenotare il proprio posto: telefonicamente, a mezzo e-mail o direttamente al botteghino del Teatro Duse. Le prenotazioni possono essere effettuate dal martedì al sabato dalle h 17.30 alle h 20.00 a partire da una settimana prima della data d'inizio di ogni spettacolo. Quest'anno una novità in merito alla direzione artistica, affidata ad un decano del Teatro made in terra di Bari, molto famoso anche a livello nazionale, il poliedrico e talentuoso Gianni Ciardo. Per ulteriori informazioni sugli spettacoli in programma collegarsi al sito del Teatro Duse: www.duseteatrobari.it.





Nessun commento