Ultim'Ora

Hacker violano sito Wada, "Biles positiva a doping"

Simone Biles. (foto Agi) ndr.

di Redazione

ROMA, 13 SETT. (AGI) - Nuovo clamoroso caso di doping, questa volta in casa Usa. Tra le atlete coinvolte la fuoriclasse della ginnastica a stelle e strisce, Simone Biles, che sarebbe stata trovata positiva al metilfenadato durante un controllo l'11 agosto scorso durante le Olimpiadi di Rio de Janeiro. La giovane atleta americana, quattro ori e un bronzo ai Giochi in Brasile, avrebbe assunto il Ritalin utilizzato al fine di ottenere una maggiore concentrazione e curare dolori muscolari. A far scoppiare il caso un hacker che ha violato il sito della Wada, l'agenzia mondiale antidoping che non ha ancora fornito alcuna dichiarazione ufficiale circa l'episodio. Ad essere al centro di questo nuovo scandalo doping sarebbe la federazione internazionale di ginnastica che avrebbe concesso esenzioni terapeutiche. A quanto pare atleti americani, comprese le sorelle del tennis, Serena e Venus Williams, si sarebbero fatte prescrivere sostanze proibite tramite certificati medici. In caso di squalifica della Biles e della sua compagna di squadra Alexandra Raisman, argento a Rio al corpo libero, potrebbe beneficiare anche l'azzurra Vanessa Ferrari, quarta tra le lacrime di delusione a Rio.





Nessun commento