Ultim'Ora

Musica. È ufficiale: Albano Carrisi in concerto a Terlizzi (Ba) domenica 2 ottobre

Albano Carrisis. (foto com.) ndr.

di Massimo Resta 

TERLIZZI (BA), 10 SETT. - La notizia, già anticipata ad agosto dalla Gazzetta Meridionale, è ora ufficiale. Sarà il concerto di Albano Carrisi il "clou" della festa in onore della Madonna del Rosario di Terlizzi, dichiarata copatrona della città nel 1639 dopo averla liberata da una terribile epidemia di peste. Il celebre cantante pugliese si esibirà domenica 2 ottobre, alle ore 21, nella centralissima piazza Cavour, riproponendo un repertorio di brani ormai passati alla storia della musica italiana come "Felicità", "Libertà" e "Nostalgia Canaglia". Non è la prima volta che Albano canta a Terlizzi. Nove anni fa, nel 2007, si esibì nell'ambito dei festeggiamenti in onore della Madonna di Sovereto, richiamando fans e turisti da tutta la Puglia, regalando emozioni quando ha interpretato i suoi più celebri cavalli di battaglia, e suscitando meritati applausi a scena aperta. Saputo dal nostro giornale che Albano Carrisi si sarebbe esibito a Terlizzi, dalla città dei fiori e' partita la proposta di cancellare il concerto del cantante di Cellino San Marco e di devolvere il suo cachet per i terremotati dell'Italia centrale. Sui social network si è sviluppata una discussione. Da una parte coloro che volevano devolvere alle zone sismiche il denaro con cui sarà pagato Albano. Dall'altra quanti, invece, pur manifestando tutta la loro solidarietà nei confronti dei terremotati, vogliono che il cantante pugliese si esibisca a Terlizzi poiché costituisce una forte attrattiva del territorio locale. E come non dar loro ragione. Il concerto di Albano richiamerà migliaia di persone da tutta la Puglia, contribuendo alla crescita economica della città, del commercio locale e delle attività di ristorazione del territorio, che in queste occasioni di festa lavorano abbastanza bene. Sarebbe comunque bello che i commercianti terlizzesi destinino una parte dei loro introiti in favore dei terremotati di Lazio e Marche, costretti a vivere nelle tende con l'autunno e l'inverno ormai alle porte. Una proposta che noi lanciamo dalle colonne della Gazzetta Meridionale, con l'auspicio che nella città dei fiori sia accolta. Magari lo stesso Albano Carrisi, che a Bisceglie ha cantato per le vittime della sciagura ferroviaria del 12 luglio scorso, potrebbe destinare alle vittime del sisma una piccola parte del suo cachet. Il cantante pugliese, buono e generoso, ha un grande cuore e non avrà alcuna difficoltà ad accogliere il nostro invito a fare beneficenza per gli sfollati di Marche e Lazio.





Nessun commento