Ultim'Ora

Trasporti. Partito il primo collegamento intermodale Bari - Verona

Carico di container alla stazione. (foto com.) ndr.

di Redazione

BARI, 19 SETT. (C. St.) - Accordo di collaborazione tra Lugo terminal e Interporto Servizi Cargo per sviluppare il traffico ferroviario merci lungo la dorsale adriatica Al via il collegamento ferroviario merci Giovinazzo (BA) /Verona. Si tratta, in assoluto, del primo servizio di treni intermodali che collega la Puglia con l’interporto veronese. Questa nuova relazione nasce a seguito dell’accordo di collaborazione tra Lugo Terminal, società di logistica operante nel settore ferroviario da 15 anni ed ISC (Interporto Servizi Cargo), impresa ferroviaria controllata da Interporto Campano spa, per rispondere alla crescente domanda di trasporto intermodale lungo la dorsale adriatica. Il servizio, in questa prima fase, ha cadenza tri settimanale. “Oggi per primi apriamo le porte al collegamento con Quadrante Europa” dice il Presidente Enzo Poli. “Attraverso la collaborazione con ISC potenziamo il reticolo delle connessioni in partenza dai nostri terminal, per offrire ai clienti non solo la professionalità che ci contraddistingue nella gestione delle merci, ma anche un potenziato servizio di trasporto delle stesse. Questa relazione si aggiunge ai collegamenti tri settimanali già esistenti con Lugo (RA) e Fiorenzuola (PC), oltre che alle numerose relazioni in partenza da Lugo per la zona di Lipsia (Germania) e Villach (Austria), accessibile come gateway per il nord e l’est Europa.” “L’avvio delle attività – sottolinea Giuseppe Sciarrone, amministratore delegato di ISC - sulla direttrice adriatica con il servizio intermodale Verona Q.E – Bari Giovinazzo, effettuato in collaborazione con Lugo Terminal, costituisce un passo importante nel processo di crescita di ISC. Questo servizio si aggiunge a quelli effettuati lungo la direttrice dorsale tra Milano / Verona – Pomezia / Interporto di Nola, che operano con un load factor del 90%. L’iniziativa, in quanto serve importanti generatori/attrattori di traffico merci quali la direttrice adriatica e la Regione Puglia, si inserisce perfettamente nei piani del Governo, che puntano ad una crescita del traffico ferroviario di merci del 50% nel prossimo quinquennio”. Lugo Terminal, proprietaria di due piattaforme, a Lugo (RA) e a Giovinazzo (BA), ha il suo punto di forza nella capacità di gestire una molteplicità di merci, sia intermodali che convenzionali. Interporto Servizi Cargo, con l’attivazione di questo nuovo servizio, dal canto suo, porta a 44 il numero dei treni settimanali operati lungo le direttrici nord sud Italia, con un incremento di circa il 20 per cento rispetto all’anno precedente. La società, controllata da Interporto Campano SpA, attualmente dispone di una flotta di 6 locomotori, che dal prossimo 1 gennaio diventeranno 8., ed è in grado di far proseguire la merce in tutta Europa, con un tasso di puntualità superiore al 92 per cento.





Nessun commento