Ultim'Ora

Renzi in Cina incontra Xi. Vedrà imprenditori e studenti

Matteo renzi arriva in Cina. (foto Agi) ndrr.

di Redazione

HANGZHOU (CINA ORIENTALE), 3 SETT. (AGI) - Primo giorno di visita in Cina del premier Matteo Renzi. L'aereo con a bordo il presidente del Consiglio è atterrato a Hangzhou poco dopo le 10 del mattino ora locale, (le 4 in Italia). Subito dopo l'arrivo nella città dove si terrà domani e dopodomani il summit del G20, Renzi ha incontrato il presidente cinese, Xi Jinping, in un vertice bilaterale alla West Lake State Guesthouse della città della Cina orientale. Renzi ha ringraziato Xi per la "solidarietà del governo cinese dopo il terremoto di Amatrice" e ha sottolineato come il summit del G20 avvenga in un momento di "rafforzamento delle relazioni" tra Italia e Cina. Nel pomeriggio il premier è atteso alla Tongji University di Shanghai per il decennale del Campus sino-italiano, inaugurato a settembre 2006. Il premier verrà ricevuto dal presidente dell'istituto, Yang Xianjin, e interverrà alla cerimonia di fronte agli studenti cinesi e italiani dell'ateneo di Shanghai. I rapporti tra Italia e Cina vivono un momento di "rafforzamento delle relazioni", ha sottolineato Renzi durante il bilaterale. Il G20 "si inserisce in un momento di rafforzamento delle relazioni" tra Italia e Cina, ha affermato Renzi. Il presidente Mattarella, ha proseguito, "sicuramente accoglierà il suo invito a visitare la Cina nei primi mesi del prossimo anno". Renzi ha poi formulato gli auguri a Xi per il successo del summit dei presidenti e dei primi ministri delle venti maggiori economie del pianeta: "Sono certo - ha sottolineato - che questo summit sara' uno straordinario successo non solo per l'attualita' e l'importanza dei dossier, ma anche per lo straordinario fascino che questa citta' esprime e che aveva fatto innamorare non soltanto il presidente Pertini, ma anche Matteo Ricci, Marco Polo, e aggiungo anche un altro gesuita, Prospero Intorcetta", sepolto qui. Dopo il bilaterale Renzi ha partecipato a un pranzo con i grandi imprenditori cinesi. Erano presenti alcuni tra i piu' grandi nomi dell'industria cinese, a partire da Zhang Jindong, presidente di Sunjng, colosso dell'elettronica che a giugno scorso ha acquisito l'Inter, e Ren Jianxin, il presidente di China National Chemical, che lo scorso anno ha acquisito Pirelli. Tra gli altri tycoon anche i presidenti di Bank Of China, uno dei cinque colossi bancari cinesi, del gruppo immobiliare Vanke, e di State Grid Corporation of China, il maggiore ente di distribuzione di energia elettrica in Cina. In serata è previsto un incontro con gli imprenditori italiani, sempre a Shanghai con cui discuterà le criticità e le opportunità del nuovo corso economico cinese per le imprese italiane, prima del rientro, in serata, a Hangzhou. L'ultimo impegno prima del summit di domenica, sarà a pochi chilometri dalla città, per una vista al Campus di Alibaba, nella mattina di domani e l'incontro con il fondatore del gigante dell'e-commerce cinese, Jack Ma.





Nessun commento