Ultim'Ora

Bari. Intervista in Fiera del Levante, a Floriana Rignanese, testimonial dello stand dell'Esercito

Floriana Rignanese. (foto) ndr.

di Myriam Di Gemma

BARI, 5 OTT. - Perfezionista, camaleontica, versatile, professionista e soprattutto bellissima. Stiamo parlando di Floriana Rignanese, conduttrice televisiva e presentatrice di eventi a carattere nazionale. 
L'abbiamo intervistata in occasione dell'ultima edizione della Fiera del Levante, tra i testimonial vip dello stand dell'Esercito Italiano.
La Rignanese di Manfredonia, in provincia di Foggia, la vedremo prossimamente sul grande schermo con il film “Sette minuti” di Michele Placido, che verrà presentato ad ottobre al Festival del Cinema a Roma e dal 3 novembre in tutti i cinema. 
“Il film è incentrato – spiega Floriana – sulla forza e il coraggio delle donne. La trama riprende un fatto realmente accaduto a Latina: per evitare la chiusura di una fabbrica, 11 operaie combattono contro tutti e tutto”. Ma questo impegno cinematografico è soltanto l'ultimo: dal “Grande sogno” a “Io che amo solo te” di Michele Placido fino a “La scelta” con Raul Bova. 
Come è nata questa passione per il cinema e lo spettacolo? “E' nato tutto per gioco – ci racconta – conobbi un fotografo di Miss Italia e mi disse che dovevo provarci. Io ero davvero reticente: avevo tanti impegni accademici all'università. Cominciai di nascosto perché non dissi nulla ai miei genitori. Ma una sera, dovetti convincere mio padre ad accompagnarmi a San Giovanni Rotondo, dove si svolgeva una serata di Miss Puglia. Mio padre storse il naso, perché era assolutamente contrario a questo percorso professionale, ma mi accompagnò. Quella volta, vinsi ancora una fascia. Non avevo nessuna raccomandazione, e ogni volta, portavo a casa un riconoscimento importante”. Dalle passerelle alla conduzione di “Pane e Pallone” su una tv locale. 
Audience alle stelle, con Floriana protagonista. Grazie a questa trasmissione, poi, è stata catapultata nella realtà Mediaset. 
Secondo i commenti degli addetti ai lavori, la Rignanese “è semplicemente vocata” per il cinema, lo spettacolo e i grandi eventi. Conduttrice di “Mea Puglia Festival” su Telenorba, è stata inviata anche al Festival di Sanremo, nel backstage. 
Eppure, il percorso accademico, Floriana non l'hai mai abbandonato. E infatti si laurea in Scienze della Formazione conseguendo anche un altro titolo: il Master Europeo in Counseling Espressivo ed Arte e Terapia. “Amo prepararmi, studiare, mi piace sapere tutto e tanto. Ho sete di sapere – ci racconta – e ogni incontro è una risorsa, una nuova opportunità per conoscere il mondo”. Nonostante tutti i suoi impegni lavorativi, tuttavia “da buona meridionale – precisa Rignanese – desidero una famiglia. Sono una donna all'antica, e i figli sono importanti: per ora, ogni volta che torno in Puglia, sono la zia preferita dalle mie adorate nipoti Samira e Angelica. Poi chissà, quando sarò mamma anch'io, sono certissima che verrò amata dai miei cuccioli”.





Nessun commento