Ultim'Ora

Bitritto (Ba). I carabinieri arrestano ad un posto di controllo un barese 24enne  con una pistola rubata e droga [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

La pistola sequestrata. (foto cc.) ndr.

di Redazione

BITRITTO (BA), 21 OTT. (Comunicato St.) - Ancora una pistola, pronta a fare fuoco, tolta dalla strada dai Carabinieri. I militari della Stazione di Bitritto, la serata scorsa, impegnati in un posto di controllo eseguito nei pressi del locale centro abitato, sono stati attratti da un’autovettura Smart condotta da un giovane con atteggiamento sospetto. I militari di pattuglia hanno quindi deciso di controllarlo e, il giovane, identificato i A.M. 24enne barese, dimostrando nervosismo e rifiuto di sottoporsi al controllo, ha indotto i militari a vederci chiaro. E’ stata, infatti, eseguita una perquisizione personale e veicolare che si è rivelata subito positiva. In particolare, sulla persona è stata rinvenuta una pistola modello “vesta” cal. 7,65, con un caricatore contenente 8 colpi, risultata provento di un furto in abitazione accaduto in Oria (Br) nel dicembre 2015, mentre, nel giubbotto è stato trovato un involucro contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina. Per A.M. sono quindi scattate le manette per di detenzione e porto abusivo di arma comune da sparo, ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Lo stupefacente, ammontante a 1 grammo, la pistola ed il relativo munizionamento sono stati sequestrati e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ha disposto per A.M. la detenzione domiciliare. 

Gli arnesi sequestrati. (foto cc.) ndr.
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA): PRESI DUE TOPI D’APPARTAMENTO ALBANESI 

Continua la lotta senza tregua dei Carabinieri ai topi di appartamento. Si intensificano i controlli dei Carabinieri per contrastare la consumazione di reati predatori. Ieri sera, una pattuglia della Stazione di Acquaviva delle Fonti, mentre transitava nelle vie del centro abitato, ha sorpreso due uomini intenti a scavalcare un balcone posto al primo piano di una palazzina ubicata lungo quella via Roma. I malintenzionati, dopo un salto di circa due metri, hanno tentato di dileguarsi ma, rincorsi e raggiunti, sono stati arrestati. I due, di origine albanese, rispettivamente di 22 e 25 anni, sono stati trovati in possesso, oltre che di guanti in lattice e di due grossi cacciaviti, anche di un tagliavetro a rotella. Su disposizione della competente A.G., i due sono stati posti agli arresti domiciliari e dovranno rispondere di tentato furto e possesso di arnesi atti allo scasso.





Nessun commento