Ultim'Ora

Calcio. La nona giornata delle pugliesi di Lega Pro

Mister PAsquale Padalino. (foto com.) ndr.

di Mario Schena 

FOGGIA, 14 OTT. .- Dopo otto giornate cominciano a delinearsi i valori delle squadre impegnate nel Girone C della Lega Pro dove ci sono, ricordiamo, ben sei compagini pugliesi. Ancora a braccetto Lecce e Foggia in cima alla classifica. I salentini nella passata giornata sono stati fermati dalla Vibonese mentre i dauni hanno sofferto e pareggiato a reti bianche in casa con l’Akragas. Domenica entrambe scenderanno in campo alle 20.30. I giallorossi di Padalino affronterà al “via del Mare” la Virtus Francavilla in un derby inedito e contro un avversario difficile da battere e che domenica scorsa ha “asfaltato” con un perentorio quattro a uno la più quotata Casertana. Pronostico per i padroni di casa, ma nei derby mai dare tutto per scontato. Il Foggia, con assenze pesanti come quelle di Guarna, Vacca e Sarno, affronterà fuori casa, in quello che sarà il big match della giornata, la Juve Stabia, un avversario decisamente quotato e deciso sia a riscattare la sconfitta subita a Reggio Calabria e sia a portarsi ad un punto dai rossoneri. Se Stroppa ed i suoi tornano dal “Menti” con un risultato positivo dimostreranno di aver superato l’esame da grande squadra. Chi si sta dimostrando davvero una squadra imprevedibile e insidiosa è il Monopoli che domenica scorsa si è aggiudicato il derby ad Andria e che con i suoi quattordici punti è in piena zona play-off, addirittura a due lunghezze dal terzo posto. Dovesse battere anche il Messina che ospiterà al “Veneziani” alle 16.30 i biancoverdi potrebbero diventare una vera e propria mina vagante. In sofferenza il Taranto, che dopo un buon avvio di campionato sta soffrendo e non poco, La sconfitta pesante di Catanzaro, che è costata la panchina a Pagliari, lo ha fatto scivolare a soli tre punti dalla zona play-out e se domenica alle 16.30 non dovesse vincere in casa con il Fondi si potrebbe aprire una pericolosa crisi. Chiudiamo con la Fidelis Andria, squadra in sofferenza e nell’occhio del ciclone dopo la sconfitta interna patita nel derby con il Monopoli. Domenica alle 14.30 i biancazzurri apriranno la giornata scendendo in campo ad Agrigento in casa di una delle squadre più insidiose del Girone e che domenica scorsa ha fermato il Foggia allo Zaccheria. Gara difficilissima contro un avversario forte e in ottima condizione fisica.





Nessun commento