Ultim'Ora

Taranto. Ilva, inquinamento falda: scatta l'esposto

Verbale del documento (foto Peacelink) ndr.
Presentato in Procura esposto da Peacelink


di Daniele Lo Cascio

TARANTO, 31 OTT. - Stamane una rappresentanza dell'assoziazione ecologista Peacelink, formata da Alessandro Marescotti, Antonia Battaglia,  Fulvia Gravame, Luciano Manna e Carlo Gubitosa ha presentato esposto presso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Taranto competente a ricevere per conto della Procura in merito alla recente caratterizzazione effettuata da Ilva in contraddittorio da Arpa Puglia nel'area dei parchi minerali dello stesso impianto. I dati erano stati diffusi già la scorsa settimana dalla stessa associazione ed avevano messo in luce come l'area sottostante i parchi minerali risulti ormai compromessa da elevati livelli di inquinamento di metalli pesanti e idrocarburi con evidente interessamento anche nella falda sia di superficie che profonda confluente in mar piccolo nonché sui terreni sottostanti. L'allarme è pienamente giustificabile dovendosi chiedere i probabili effetti che questo tipo di inquinamento inevitabilmente può portare sulla catena alimentare afferente tutto il bacino del Mar Piccolo sia di terra che in mare. 






Nessun commento