Ultim'Ora

Molfetta (Ba). Il baritono molfettese Antonio Stragapede al “ Concerto per la terra”

Antonio Stragapede. (foto com.) ndr.

di Paola Copertino

MOLFETTA (BA), 14 OTT.  - Il prossimo 15 ottobre 2016 con inizio alle ore 9.30 si terrà presso il Teatro Petruzzelli a Bari la manifestazione dal titolo: “Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2016: Concerto per la Terra”, organizzato dall’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari (Ciheam - Bari) in collaborazione con l’Associazione Ambientepuglia. “Il Coro del Faro” costituito da circa 60 componenti e diretto dal Maestro Paolo Lepore, accompagnato dalla sua Band Orchestra, con i solisti Antonio Stragapede, Lorella Falcone, Stefania Dipierro, Gino Palmisano, Francesco Cinquepalmi, Maurizio Vurchio, Gaetano Lattanzio, Gaia Gentile, Fabio Lepore, assicureranno un intermezzo musicale ispirato alla Giornata (Concerto per la Terra). L’evento è gratuito ma l'ingresso sarà consentito esclusivamente ai partecipanti muniti di invito che sarà inviato per posta elettronica previa registrazione obbligatoria al seguente link: https://goo.gl/forms/qoLynfR3OoQ7J7sJ3 Nato a Molfetta (BA) nel 1963, ha studiato canto con i Maestri Maria Luisa Cioni ed Angelo Bertacchi perfezionandosi poi con Rodolfo Celletti, Leo Nucci e Piero Cappuccilli. Parallelamente allo studio del canto ha conseguito la laurea in Giurisprudenza. Ha vinto vari concorsi internazionali; ha debuttato nel Flauto Magico (Oratore) e nella Bohème di G. Puccini (Marcello) al Teatro A. Ponchielli di Cremonaed al Teatro Sociale di Como. Si è esibito presso i più prestigiosi teatri italiani ed esteri, interpretando i personaggi lirici più noti. Apprezzato da pubblico e critica anche grazie al timbro molto particolare della sua voce. Accanto all'attività operistica, si affianca anche un'intensa attività concertistica in vari Teatri tra cui il San Carlo di Napoli, il Regio di Parma, la Staadthalle di Villach e Graz (Austria) con Katia Ricciarelli. Ancora un prestigioso appuntamento per il baritono molfettese, questa volta in terra barese, per cantare la bellezza del creato.





Nessun commento