Ultim'Ora

ANMIC. Sportello antidiscriminazione, si parte anche in Puglia

Il logo di ANMIC. (foto com.) ndr.

di Redazione

BARI, 21 NOV. - Sarà attivo anche in Puglia lo sportello antidiscriminazione di ANMIC – Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili. A partire da 1 dicembre la Sede Provinciale di Barletta – Andria – Trani attiverà questo nuovo servizio , utile a denunciare le discriminazioni nei confronti di disabili: dal posto di lavoro alla vita quotidiana. Si recepisce così l’iniziativa nazionale, partita lo scorso settembre in altre regioni, attivando uno strumento di ascolto e denuncia che si rivela necessario alla luce degli innumerevoli disagi ed episodi di discriminazione perpetrati nei confronti dei disabili, su tutto il territorio nazionale. Allo sportello potranno essere denunciati abusi, omissione nell’applicazione delle leggi vigenti, licenziamenti illegittimi o mancate assunzioni e comunque tutti i tipi di discriminazioni che ledono a livello legale, i diritti della categoria. A seguito di una segnalazione, lo staff della Sede Provinciale BAT studierà i casi denunciati e valuterà, ove plausibili, le relative azioni di tutela. L’attivazione dello sportello è un iniziativa che risponde anche a quanto emerso nel Convegno Nazionale di Studi su “Disabilità e Lavoro” dello scorso giugno in cui si è parlato dell’ emergenza occupazione nel mondo della disabilità, anche alla luce di alcune novità introdotte dal jobs act. Ne è un esempio l’istituto della chiamata nominativa, che penalizza fortemente l’assunzione di persone con disabilità più gravi. Lo sportello sarà attivo presso la Sede Provinciale di Barletta – Andria – Trani a Barletta in Via delle Querce, 268 per appuntamenti presso la sede chiamando al numero 0883 513085 oppure attraverso il numero verde nazionale 800 572775; entrambi i numeri saranno attivi martedì, mercoledì e giovedì con i seguenti orari h 9:30 – 13:30 e 15:30 – 17:30. Parallelamente all’attivazione dello sportello antidiscriminazione, L’ANMIC BAT promuoverà grazie alla convenzione con lo studio legale Beninato di Bari, il servizio di anatoicismo bancario rivolto a imprese e lavoratori autonomi, diversamente abili e non, che hanno, o ritengono di aver subìto, danni dal sistema bancario e da EQUITALIA, anche alla luce dei recenti sviluppi normativi. Un’iniziativa questa, che risponde alla necessità emersa a causa dell’illegittimo comportamento in alcune circostanze di vari istituti di credito e di EQUITALIA. L’ ANMIC Barletta-Andria-Trani continua così la sua opera di supporto operativo, legislativo e sindacale all’applicazione delle norme in favore dei cittadini disabili, mirando a garantirne diritti e pari dignità. A tal proposito, anche per il 2017 l’ ANMIC porterà nei comuni e nelle piazze della provincia BAT, la campagna informativa “Disabilità tra Leggi e Diritti” a partire dalla prossima primavera.





Nessun commento