Ultim'Ora

Bari Japigia. Cocaina e proiettili in camera da letto. Un arresto dei carabinieri [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

Un arresto dei cc. a Japigia. (foto cc) ndr.

di Redazione

BARI, 14 NOV. (Comunicato St.) - Negli ultimi mesi il quartiere Japigia è stato luogo di numerose operazioni effettuate dai Carabinieri che hanno portato al rinvenimento di ingenti quantità di sostanze stupefacente e armi riconducibili a pregiudicati inseriti nella criminalità locale. Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Bari Centro hanno proceduto all’arresto di R.A., censurato 30enne del quartiere Japigia, poiché resosi responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, nonché della detenzione abusiva di munizionamento. Nel corso degli assidui controlli nei quartieri del capoluogo pugliese, i Carabinieri hanno notato il soggetto in atteggiamento sospetto nei pressi della sua abitazione. A richiamare l’attenzione dei militari è stato l’atteggiamento ambiguo di R.A. il quale si trovava dinanzi all’ingresso della sua abitazione con in mano un bilancino di precisione utilizzato generalmente per pesare la sostanza stupefacente immediatamente prima della cessione al consumatore. Senza indugio i Carabinieri hanno proceduto ad effettuare una perquisizione domiciliare e l’attenzione, nonché la meticolosità degli operanti, sono risultate fondamentali per il rinvenimento e successivo sequestro di ingente quantità (nello specifico 60 grammi) di stupefacente del tipo cocaina abilmente occultata in un cassetto della camera da letto. Nel prosieguo dell’attività di ricerca è stato rinvenuto in un bauletto porta oggetti un involucro di plastica trasparente contenete 4 cartucce marca Winchester del calibro 357 Magnum. Sempre all’interno dell’abitazione sono stati recuperati materiali utili per il confezionamento dello stupefacente nonché una somma contante di circa 500 euro, suddivisa in banconote di piccolo taglio, ritenuta il provento dell’attività illecita di spaccio. Per tale motivo R.A. è stato arrestato e, dopo le formalità di rito, accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari. 

Controlli dei cc. ad Andria. (foto cc.) ndr.
ANDRIA (BT): CONTROLLI STRAORDINARI DEI CARABINIERI NEL WEEK END. DENUNCE E SEQUESTRI 

È lusinghiero l’esito di un servizio straordinario di controllo del territorio predisposto dal Comando della Compagnia Carabinieri di Andria questo fine settimana. L’obiettivo è stato quello di garantire maggiore sicurezza ai cittadini, inibendo l’insorgere di problematiche legate, tra l’altro, al consumo ed abuso di alcool. Il dispositivo di prevenzione e repressione dei reati, composto da circa 20 militari su 10 autoradio, con apparati etilometrici in dotazione, ha così consentito di bloccare alla guida della propria autovettura, una Fiat Panda, un utente della strada, colto mentre zigzagava vistosamente per le strade cittadine, e quindi in evidente stato di ebrezza. Alla richiesta dei militari, lo stesso, un 39/enne andriese, ha opposto il rifiuto, con conseguente ritiro della patente ed il sequestro del veicolo. Ancora, nei meandri del centro storico, i militari hanno “scovato” altri 5 assuntori di droghe.  Si tratta di giovanissimi pugliesi, di Andria e dintorni, tra i 18 ed i 23 anni, trovati in possesso, complessivamente, di 3 dosi di marijuana ed altrettante di hashish, sottoposte a sequestro in attesa degli esami di laboratorio. È stato inoltre deferito all’A.G. un 35enne di Spinazzola, per violazioni alle prescrizioni imposte dalla misura di prevenzione dell’Avviso Orale, imposta dal Questore della Provincia di Bari, essendo stato trovato dai militari in possesso di un telefono cellulare, in deroga a quanto impostogli. In totale, sono state controllate circa 100 persone, dei quali  una dozzina di extracomunitari, 34 persone sottoposte agli arrestati domiciliari e 11 sorvegliati speciali di P.S.. Undici, infine, le contravvenzioni al Codice della Strada elevate.





Nessun commento