Ultim'Ora

Cronaca. Un “ponte” di arresti e denunce per i Carabinieri di Foggia [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

Centraline per furti auto (foto CC) ndr.

di Redazione

FOGGIA, 3 NOV. (Comunicato St.) -  Per la Compagnia provinciale della stazione dei Carabinieri di Foggia il "ponte" per la festività per la commemorazione dei defunti è stato ricco di denunce e arresti. Di seguito riportiamo alcuni fatti di cronaca.

Strappa dalle mani di una ragazza lo smartphone: arrestato dai Carabinieri un 35enne del Gambia
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Foggia hanno tratto in arresto un cittadino del Gambia di 35 anni per essersi impossessato dello smartphone di una ragazza. Secondo quanto ricostruito la giovane stava passeggiando in Viale Ofanto, nei pressi della sua abitazione, quando lo straniero, approfittando del fatto che quest’ultima stava messaggiando, è giunto alle spalle e le ha strappato dalle mani il cellulare. La malcapitata e il padre di quest’ultima, che si trovava poco distante, hanno tentato di inseguire il rapinatore che si è dato alla fuga lungo il Viale direzione Stadio. Intanto, per fortuna, un’amica della giovane, che aveva assistito alla scena, ha chiamato il 112 fornendo una descrizione dello straniero e di quanto accaduto. L’uomo è stato fermato dal padre della ragazza e dai Carabinieri, nel frattempo giunti sul posto. Al momento del fermo l’uomo non aveva documenti di riconoscimento con sé ed è stato accompagnato in caserma dove è stato sottoposto a rilievi fotodattiloscopici e quindi portato presso la locale Casa Circondariale. 

La droga sequestrata (foto CC) ndr.
Sorpreso in strada con cocaina e soldi: ai domiciliari 21enne
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, unitamente a personale della Compagnia d’Intervento Operativo del Battaglione Puglia di Bari, hanno tratto in arresto nell’ambito di un servizio specifico di controlli antidroga M. A., 21 enne foggiano. Lo stesso è stato sorpreso per strada, e quindi raggiunto e bloccato dai militari, al termine di un tentativo di sfuggire al controllo. Nella corsa lo stesso cercava di disfarsi della droga che teneva in tasca. Lo stesso veniva pertanto sottoposto a perquisizione personale, che ha permesso di trovargli addosso cinquecento euro circa in banconote di diverso taglio, provento dell’attività di spaccio. E' stata quindi recuperata la droga, consistente in tre bustine di plastica contenenti ciascuna venti dosi di cocaina, per un peso di 26 grammi circa, e una bustina contenente altri 20 grammi di sostanza stupefacente. Il giovane è stato arrestato e, dopo la convalida, sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

Ruba liquori e cioccolato all’Ipercoop: arrestato rumeno
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto per furto aggravato C. C., rumeno classe '93. Il giovane, all’Ipercoop del centro commerciale la Mongolfiera, aveva sottratto alcune bottiglie di liquori, rimuovendone il sistema antitaccheggio, e alcune stecche di cioccolato, occultando il tutto sotto il giaccone. Dopo aver passato le casse senza pagare veniva bloccato dalla vigilanza e dai Carabinieri allertati dal personale della sicurezza. Dopo le formalità di rito veniva associato presso la locale casa circondariale.

Macchine rubate. Due denunce per ricettazione
Continuano da parte dei Carabinieri di Foggia i controlli e i recuperi di autovetture rubate. In due distinte operazioni i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, unitamente a personale della Compagnia d’Intervento Operativo del Battaglione Puglia di Bari, hanno deferito piede libero due foggiani per ricettazione.
Nel primo caso, in aperta campagna, di notte tre soggetti di sesso maschile venivano sorpresi dai Carabinieri mentre armeggiavano su due autovetture. I tre si sono immediatamente dati alla fuga dileguandosi nelle campagne e nel buio. Uno dei tre veniva inseguito e bloccato, identificato in un giovane foggiano di 19 anni. Le autovetture recuperate sono una BMW 530, asportata pochi giorni prima in Foggia, e una Lancia Lybra SW intestata ad una società, non risultata ancora oggetto di furto. All’interno della BMW venivano altresì rinvenuti attrezzi vari per lo smontaggio e l’effrazione dei veicoli, nonché alcune centraline di altre autovetture. 
Nel secondo caso, durante un controllo di capannoni e magazzini abbandonati lungo la Statale 16, all’interno di un magazzino veniva sorpreso un foggiano classe '70, già noto alle Forze di polizia, il quale si stava apprestando a smontare un’autovettura Peugeot 2008 asportata a Bari pochi giorni prima. Oltre al veicolo venivano posti sotto sequestro gli attrezzi utilizzati per  lo smontaggio delle parti. L’uomo veniva denunciato per ricettazione.




Nessun commento