Ultim'Ora

Ruvo di Puglia (Ba). È allarme sicurezza dopo gli episodi degli ultimi giorni.

Allarme sicureezza a Ruvo. (foto com.9 ndr.

di Massimo Resta

RUVO DI PUGLIA (BA), 4 NOV. - Da un'analisi dei fatti che sono accaduti negli ultimi giorni a Ruvo di Puglia, pare che la criminalità abbia alzato il tiro. Pochi giorni fa, grazie alle guardie giurate particolari della Metronotte, i carabinieri hanno arrestato due baresi che avevano compiuto furti in appartamenti di Ruvo e Corato, recuperando la refurtiva. Mercoledì pomeriggio, in via Fornaci, una signora è stata vittima di uno scippo della borsa non riuscito grazie alla sua capacità di reazione. Ieri un pensionato di settanta anni si è visto sottrarre dalla tasca della giacca circa duemila euro in contanti che aveva prelevato dal suo libretto da due ladri spacciatisi per commessi. Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato di Ruvo, inoltre, hanno scoperto e denunciato alla Procura della Repubblica di Trani dei bracconieri campani che nel Parco Nazionale dell'alta Murgia hanno abbattuto una decina di volatili dopo averli attratti utilizzando dei richiami artificiali. In azione anche dei ladri-truffatori. Ci è stato segnalato che un individuo, giunto in città con un furgone bianco, fingendo di dover consegnare o far firmare dei documenti ad un'anziana del luogo, ha tentato di entrare nella sua abitazione. Fortunatamente il suo piano è stato mandato in fumo dalla badante della signora, che quando l'uomo ha suonato il campanello chiedendo dell'anziana donna, si è spacciata per la figlia, costringendo l'individuo a darsela a gambe. Se la signora fosse stata sola, lo avrebbe incautamente fatto entrare in casa, correndo il pericolo di essere aggredita e derubata. Occorre, dunque, che le forze dell'ordine operanti sul territorio aumentino il controllo del paese, e che gli anziani avvertano subito i carabinieri quando sono avvicinati e contattati per strada, per telefono o a casa da truffatori senza scrupoli.





Nessun commento