Ultim'Ora

Ruvo di Puglia (Ba). Successo per la Sagra del Fungo Cardoncello. La cittadina barese per due giorni "invasa" da turisti

Funghi Cardoncelli. (foto com.) ndr.

di Massimo Resta 

RUVO DI PUGLIA (BA), 14 NOV. - Grande successo a Ruvo di Puglia per la dodicesima edizione della Sagra del Fungo Cardoncello, in programma sabato 12 e domenica 13 novembre scorsi nel centro storico della cittadina barese. La manifestazione enogastronomica, caratterizzata da stands, mostre, convegni e concerti, è stata organizzata da Pro Loco, Comune di Ruvo di Puglia, Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali con il contributo della Regione Puglia. La sagra, patrocinata dal consiglio regionale della Puglia, da Puglia Promozione, Unpli, Camera di Commercio di Bari, Ais, Confcommercio e Teca del Mediterraneo, è stata anche caratterizzata da visite guidate alle bellezze storiche ed architettoniche della città e da escursioni nel Parco dell'Alta Murgia. Ma il "clou" della Sagra è stato rappresentato dagli stands in cui sono stase messe in mostra le eccellenze enogastronomiche e artigianali del territorio. Ovviamente il "re" della manifestazione è stato il gustoso e prelibato fungo Cardoncello che turisti e curiosi provenienti da tutta la Puglia hanno degustato in tutte le salse, accompagnato ovviamente da fiumi di vino di locale produzione. La sagra si è anche avvalsa della collaborazione dell'istituto alberghiero di Molfetta, della locale sezione dell'associazione della polizia di stato, dell'associazione culturale Lapecheronza, della Pubblica Assistenza Ruvo Soccorso, di Metropoli Digitale e dell'associazione Camperuvo. Per gli appassionati, infine, si è svolta Murgiaexpo, mentre nell'aria echeggiavano balli e musiche eseguiti da gruppi folkloristici provenienti da Puglia e Basilicata. Per gli amanti delle due ruote e della Mountain bike, si è tenuto un tour sui sentieri del Cardoncello. L'evento sportivo è stato curato dall'Avis Bike Ruvo. Soddisfatti per il buon esito della due giorni enogastronomica gli esercenti commerciali ruvesi, che per quarantotto ore hanno avuto l'opportunità di mettere in vetrina non solo i funghi Cardoncelli ma anche le prelibatezze culinarie locali, molto gradite dai turisti provenienti da Puglia, Basilicata e Campania. Una importante boccata d'ossigeno per l'economia locale, alle prese con una crisi economica senza precedenti.





Nessun commento