Ultim'Ora

Cinema. "Quel Bravo Ragazzo": Una “Gangster Comedy” tutta da Ridere

La locandina del film. (foto com.,) ndr.

di Giuseppe Gallo

TARANTO, 6 DIC. - Don Ferdinando (Luigi Maria Burruano) sta per morire, cosa ne sarà della sua “famigghia”? Il boss, così, incarica il suo avvocato, Enrico Greco (Ninni Bruschetta), di trovare il suo figlio naturale, abbandonato trentacinque anni fa. I suoi sgherri, Vito (Tony Sperandeo) e Salvo (Enrico Lo Verso), lo trovano in un paesino di montagna. Il “piccolo” si chiama Leone (Herbert Ballerina), ha trentacinque anni ed è un vero imbecille! Riuscirà a diventare un bravo boss… o resterà solo un bravo ragazzo? Dopo Che Bella Giornata (2011) e Italiano Medio (2015), Herbert Ballerina, braccio destro di Maccio Capatonda, debutta finalmente al cinema come protagonista di una divertentissima commedia sulla mafia. Rispetto ai precedenti lavori televisivi e cinematografici, in Quel Bravo Ragazzo Herbert Ballerina interpreta un personaggio meno surreale e inserito in una realtà più quotidiana e meno demenziale. Tuttavia il suo personaggio ingenuo e comicamente dolce non si scalfisce mai, regalando battute e situazioni comiche ben costruite e davvero simpatiche, molto originali e (dote rara di questi tempi) senza ricorrere alla facile soluzione della volgarità! Leone è un bambinone che imita i versi degli animali e crede a chiunque e a qualunque cosa; non sa rapportarsi con le ragazze e non sa contrattare, così gira sempre insieme ai suoi piccoli amici dell’orfanatrofio… dei veri bambini di mondo! Attorno a questa figura simpatica e ormai anomala per il nostro cinema, ruotano da un lato Sonia (Daniela Virgilio) e gli altri agenti di polizia, dall’altro il cattivissimo avvocato Greco, Tony e Salvo. I due sgherri sono una coppia comica invidiabile e non fanno altro che litigare sulle loro abitudini culinarie (uno è vegano, l’altro no).Anche Maccio Capatonda e Ivo Avido si ritagliano un piccolo cameo, nei panni rispettivamente del prete Don Isidoro e di un vigile particolarmente intransigente. Quel Bravo Ragazzo è una “gangster comedy” davvero riuscita e con trovate molto originali, basate su una comicità pulita ed efficace, pronta a regalare al pubblico delle grasse risate. (redazione Taranto, Daniele Lo Cascio)





Nessun commento