Ultim'Ora

Modugno (Ba). Ex OM Carrelli ora Tua Autoworks: Il Comune ha firmato per la cessione che da' concretamente il via al progetto di reindustrializzazione

Il Sindaco N. Magrone. (foto com.) ndr.

di Redazione

MODUGNO (BA), 22 DIC. (Comunicato St.) - Completate tutte le riassunzioni dei lavoratori dello stabilimento ex-Om Carrelli, il Comune di Modugno ha sottoscritto questo mattina l'atto notarile con cui ha ceduto gratuitamente alla società Tua Autoworks il compendio immobiliare acquisito nello scorso mese di settembre da Kion-Om, consentendo così l'avvio della seconda fase del progetto di reindustrializzazione, quella che porterà, secondo gli accordi, alla produzione di automobili innovative anche elettriche. Subito dopo la firma dal notaio, il Sindaco del Comune di Modugno, Nicola Magrone, ha partecipato alla conferenza stampa che si è tenuta nella sede del Lavoro della Regione Puglia, durante la quale ha detto: “Abbiamo condotto fino a qui un percorso che merita di essere sottolineato per la sua unicità. Un procedimento veramente inedito in Italia, per gli strumenti economico-finanziari, legislativi e giuridici che siamo stati capaci di attivare. Un percorso che merita di essere studiato nelle università.” Alla conferenza stampa, organizzata per presentare il progetto industriale di Tua Autoworks e per siglare l'accordo tra Regione e sindacati che colloca dapprima in cassa integrazione i lavoratori appena riassunti (con la previsione dell'effettivo ritorno al lavoro di 191 dipendenti quando la 'Tua' avrà concluso gli adempimenti necessari all'avvio dell'attività produttiva), hanno partecipato, con Magrone, il Presidente della Regione Puglia Emiliano, gli assessori regionali Capone e Leo, il presidente della task force regionale sull'occupazione Caroli e il consiglio di amministrazione della 'Tua'. In questa sede è stata riconosciuta la centralità del ruolo del Sindaco di Modugno nel raggiungimento dell'obiettivo delle riassunzioni e nell'aver ottenuto adeguate garanzie in favore della ripresa del posto di lavoro dei dipendenti ex-Om. "Visto l'inizio di questa nuova vita - ha concluso il sindaco Magrone - ai lavoratori auguro di essere giovani a lungo per poter sfruttare al meglio questa nuova possibilità."





Nessun commento