Ultim'Ora

Ruvo di Puglia (Ba). Indagini in corso sulla strage di galline e conigli al presepe di piazza Le Monache

Indagini in corso sulla strage al presepe a Ruvo. (foto com.) ndr.

di Massimo Resta 

RUVO DI PUGLIA (BA), 13 DIC. - A poco più di ventiquattr'ore dalla strage di galline e conigli presso il presepe statico di piazza Le Monache, a Ruvo di Puglia si continua ancora a parlare di quanto accaduto. Unanime lo sdegno per ciò che è successo. Sembra ormai certo che siano stati alcuni cani randagi ad uccidere ventuno galline e cinque conigli ubicati all'interno del Presepe, ma non è ancora chiaro come abbiano fatto a penetrare nella natività. Prende sempre più corpo, dunque, la tesi che ignoti abbiano permesso ai cani di accedere nel presepe, dove poi avrebbero fatto razzia di galline e conigli, rinvenuti dai veterinari Asl con i segni dei morsi dei randagi. Tocca ai carabinieri della locale Stazione indagare su quanto accaduto per scoprire gli autori della folle bravata e perché lo hanno fatto. L'episodio, di cui si sono occupati giornali e tv, ha gettato qualche ombra sulle festività della cittadina barese, dove non si sono mai registrati episodi simili. Tutti ora sono chiamati a vigilare che nei prossimi giorni non si verifichino altri atti vandalici che rischierebbero di rovinare le feste dei ruvesi.





Nessun commento