Ultim'Ora

Bari. Conclusa la quinta edizione del Premio "Puglia a Tavola"

di Redazione

BARI, 28 GEN.  (Comunicato St.) -  Tre ristoratori, uno chef e quattro strutture ricettive pugliesi hanno conquistato il prestigioso Premio «Puglia a Tavola», la cui quinta edizione si è svolta all'Istituto Professionale «Armando Perotti» di Bari. La manifestazione, organizzata dalla Fondazione Nikolaos (da sempre impegnata nella promozione e valorizzazione delle relazioni interculturali fra la Puglia e i Paesi esteri) e dallo stesso istituto scolastico, col patrocinio di Regione Puglia, Comune di Bari, Università degli Studi di Bari, Camera di Commercio di Bari, Corpo Consolare Puglia Basilicata Molise, e la collaborazione di Confindustria Bari-BAT, ConfCooperative Puglia, CNA Area Metropolitana Bari, Coldiretti Puglia e Federalberghi Bari-BAT, si è dedicata anche quest'anno alle eccellenze del settore gastronomico e turistico pugliese. Durante la cena di gala,  il dirigente scolastico del Perotti Rosangela Colucci (affiancati dal Presidente della Fondazione Nikolaos Vito Giordano Cardone), ha consegnato i premi «Puglia a Tavola» ai personaggi dell’anno 2016 del settore della ristorazione e agli operatori delle strutture ricettive, che con impegno e straordinaria dedizione, hanno contribuito a rafforzare l'immagine del territorio, incrementandone la visibilità e l'eccezionale attrattiva turistica. I premi sono stati offerti da Maioliche Pugliese di Fasano, mentre la serata è stata sostenuta da numerosi sponsor privati. Per la ristorazione sono stati premiati Angelo Sabatelli per il suo omonimo ristorante di Putignano, Pietro Zito per «Antichi Sapori» di Andria, Onofrio De Benedictis per «Al Pescatore» di Bari e lo chef Giacinto Fanelli del ristorante «Biancofiore» di Bari. Per le strutture ricettive hanno vinto il premio «Don Ferrante Dimore di Charme» di Monopoli, «Palazzo Mariano» di Canosa di Puglia, «Tenute Carrisi» di Cellino San Marco e «Le Carrube» di Ostuni. La cena al Perotti ha visto i migliori chef locali, formatisi nell'istituto barese e guidati da Antonio De Rosa, cimentarsi nel tema «I Colori della salute», con una spiccata presentazione cromatica dei cibi, ispirata al benessere e alle proprietà altamente protettive e preventive di vari composti presenti nei vegetali del territorio pugliese. Molte le personalità del mondo politico, economico e sociale del territorio, intervenute: era presente anche una delegazione bulgara dell'amministrazione della città termale Sapareva Banya, invitata dalla Fondazione Nikolaos in collaborazione con ICAB (Istituto Commercio Apulian Bulgaria), per un gemellaggio tenutosi ieri nel Comune di Polignano, alla presenza del sindaco Domenico Vitto e di altre autorità. La Fondazione barese è inoltre impegnata in questi giorni nel lancio di un programma di solidarietà e di beneficenza a favore dei bambini del Congo. Il Perotti ha mostrato come sempre un'organizzazione eccellente, con circa 250 alunni impegnati tra il ricevimento, il servizio in sala e in cucina, oltre a quasi venti docenti che hanno prestato la propria opera, tra chef e organizzazione generale. La serata, molto apprezzata dai 240 ospiti intervenuti, si è conclusa con l'arrivederci alla prossima edizione. 





Nessun commento