Ultim'Ora

Bari. Cultura. Al Palace, Pirandello e le sue donne per l'Inner Wheel

di Anna Gomes

BARI, 29 GEN - Stasera alle 18.00 si è tenuto al Palace,un salotto letterario per ricordare gli ottanta anni dalla nascita del celebre drammaturgo Luigi Pirandello. 
La Presidente dell'Inner Wheel di Bari,Anna Maria Manfridi ha introdotto i lavori presentando il curriculum vitae di Pirandello. L'attrice-regista Paola Martelli ha letto alcuni brani tratti dai romanzi di Pirandello tra cui"Uno,nessuno e centomila","Cosi è se vi pare " solo per citarne alcuni,commentando la sua visione moderna della donna,una donna forte,coraggiosa contrapposta ad uomo spesso inetto e codardo. Le donne più importanti di Pirandello nella sua vita privata sono state tre: la moglie,più tardi provata da una grave malattia psichiatrica,la figlia a cui l'autore siciliano era molto legato e l'attrice Marta Abba che divenne altresì sua musa. E' intervenuta Isabella D'Attoma, psicologa e psicoterapeuta che ripercorrendo le figure femminili di Pirandello ha messo in risalto la forza e l'intraprendenza di queste donne,ingabbiate da convenzioni sociali molto forti e vittime di incomunicabilità con la figura maschile.Chiuse nella loro solitudine esistenziale. Allora come oggi, ha continuato la D'Attoma, facendo riferimento ai numerosi femminicidi in atto nei nostri tempi,l'uomo risente della posizione sociale e culturale della donna e del suo costante progresso in tutti i settori della società.




Nessun commento