Ultim'Ora

Bari, Emergenza neve: ecco il bilancio provvisorio degli interventi dei Vigili del Fuoco, Polizia Stradale, Esercito, Aeronautica Militare, Anas

di Redazione

BARI, 9 GEN. -  Nella riunione odierna presso la Prefettura di Bari del C.C.S.– Centro di Coordinamento Soccorsi – presieduto dal Prefetto di Bari, Carmela Pagano, è stato fatto il punto della situazione degli interventi a seguito dell’eccezionale ondata di maltempo, che ha interessato in questi giorni l’area metropolitana e l’intera regione, e sono state valutate le priorità, anche in previsione di un possibile peggioramento delle condizioni metereologiche nelle prossime ore. 
 Alla riunione hanno partecipato il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, il Sindaco della Città Metropolitana di Bari e della Città capoluogo Antonio De Caro, il Questore di Bari e dai rappresentanti delle Forze di Polizia, i soggetti gestori della rete stradale ANAS e Città Metropolitana, del 118, del volontariato di protezione civile, dei servizi pubblici essenziali e di tutti i vertici istituzionali del territorio dell’area metropolitana. Ad apertura della riunione il Prefetto ha ringraziato i presenti per l’impegno sostenuto in questi giorni e che tuttora prosegue nell’unità di crisi istituita presso la Prefettura di Bari il 5 gennaio u.s. e che opera ininterrottamente (H24) da quella data. In particolare, è stato evidenziato l’apporto collaborativo della Città Metropolitana, che con una costante presenza all’attività dell’unità di crisi prefettizia, ha messo in campo un grande sforzo organizzativo in uomini e mezzi, coinvolgendo anche tutte le ditte che normalmente collaborano con l’Ente, per sopperire alle sempre nuove esigenze emerse e alle conseguenti richieste di intervento poste alla Prefettura a tutela dell’incolumità delle persone, anche al di là delle strette competenze di ciascuno. Incessante anche l’attività delle Forze dell’Ordine, dei vigili del Fuoco e della polizia stradale che hanno dato un contributo determinante ad assicurare il rispetto delle prescrizioni poste dalle ordinanze prefettizie in materia di viabilità e circolazione stradale, garantendo una continua attività di filtraggio anche in ambito autostradale. 
 Tra gli interventi svolti, si segnalano: I Vigili del Fuoco hanno effettuato 220 interventi nelle province di Bari e BAT, di cui 40 nella giornata odierna.
 E’ stata assicurata la viabilità verso gli ospedali, con particolare attenzione all’Ospedale Miulli. E’ stata garantita l’assistenza e il trasporto a tutti i pazienti in trattamento dialitico, con prelievo a domicilio e riaccompagnamento a casa. 
In alcuni casi particolari è stata assicurata l’approvvigionamento e la consegna a domicilio di farmaci per pazienti con patologie croniche. -Molti pazienti sono inoltre stati raggiunti presso le loro abitazioni, da squadre del 118 appiedate che hanno provveduto ad una prima valutazione, alla stabilizzazione delle condizioni vitali ed al successivo trasporto presso gli ospedali più vicini. 
Personale della Polizia Stradale ha soccorso, bloccati nella neve sulla SS 96, circa 50 veicoli con persone a bordo all’altezza della stazione Pescariello, al Km 100 e al Km 101 e tratto in salvo 11 persone appiedate, dipendenti delle Ferrovie Appulo Lucane in situazione di grave criticità. 
Sulla SS 100 all’altezza di Gioia del Colle sono stati soccorsi 50 veicoli di cui 20 mezzi industriali bloccati dalla neve e in parte intraversati. 
Sulla tangenziale di Bari sono stati soccorsi 20 veicoli bloccati dalla neve. -
E’ stato prestato altresì soccorso ad un pullman della Marino Trasporti sulla SS 96  bloccato dalla neve. 
La società ENEL ha ripristinato quasi tutte le criticità segnalate e sono in corso operazioni tecniche di ripristino della energia elettrica per clienti ubicati nelle zone di Santeramo Cassano delle Murge Gravina in Puglia Altamura Corato e Terlizzi. 
Sono stati effettuati numerosi interventi da parte del Comando Pinerolo di Bari e dell’Aeronautica Militare di soccorso con recupero mezzi e aperture di varchi nelle zone di Altamura, Cassano delle Murge e Santeramo in Colle.

 NELLA GIORNATA ODIERNA SONO STATI DISPOSTI I SEGUENTI INTERVENTI, ALCUNI ANCORA IN CORSO: -Tra le situazioni pendenti è stata valutata prioritaria la necessità di un rapido intervento dei militari a Santeramo in Colle, anche con mezzi cingolati; l’intervento è iniziato a tarda mattinata ed è tuttora in corso. Nello stesso comune è intervenuta altresì l’Agenzia regionale ARIF. -L’Anas, che nei giorni scorsi è stata duramente impegnata nello sgombero delle strade, sta provvedendo alla salatura preventiva delle strade statali in vista di previste nevicate notturne. 
Tra le priorità segnalate anche quella delle masserie e aziende agricole del territorio dell’Alta Murgia, in difficoltà perché finora non raggiungibili. 
 A tale riguardo, la Regione Puglia ha assunto l’impegno di concorrere alla soluzione del problema. La Prefettura ha richiesto ai Sindaci della zona murgiana di comunicare il censimento delle masserie isolate e il relativo quadro esigenziale. 

 SITUAZIONE VIABILITÀ E RELATIVI INTERVENTI: S.S. 96, S.S. 16 e S.S. 100 aperte al traffico con catene VIABILITA’ zona Miulli: S.p. n. 127 Acquaviva Santeramo, transitabile con catene causa ghiaccio S.p. n. 48 Acquaviva Cassano idem VIABILITA’ AGRO DI CASSANO MURGE s.p. n. 231 (ex S.S. 98) Modugno Bitonto Terlizzi Ruvo Corato) mezzo spargisale in azione per prevenzione formazione lastre di ghiaccio. s.p. n. 97 Cassano Mellitto disposto l’intervento di un mezzo sgombraneve per ripristinare gli accessi per azienda – allevamento polli (80.000 polli) a tre km da Cassano; s.p. n. 71 Cassano Grumo mezzo all’opera per completare lo sgombero neve- ora transitabile con catene a carreggiata ridotta- disposto intervento impresa sgombraneve; s.p. n. 145 Cassano Mercadante (Fondazione Maugeri) in azione mezzo sgombraneve per completare lo sgombero neve (transitabile con catene). S.p. n. 18 Foresta di Mercadante (Cassano) Altamura già da ieri sera in azione dal lato di Cassano due pale gommate di grosse dimensioni (fuori sagoma) della Città Metropolitana stanno completando l’allargamento della pista già aperta. Dal fronte di Altamura in azione mezzo cingolato dell’esercito per rimuovere lo strato di ghiaccio (con il coordinamento della Polizia Municipale, che ha raggiunto numerosi cittadini ivi residenti per portare generi di conforto e assistenza). S.p. n. 79 Cassano Altamura (via Vecchia) in azione da 24 ore il mezzo dell’aeronautica militare – sono stati ripristinati i collegamenti con i residenti e le aziende confinanti mentre sono in fase di apertura i collegamenti con le viabilità interne a servizio di alcuni residenti internati (le segnalazione delle richieste sono riferite dal Comune di Altamura e Cassano); S.p. n. 236 Cassano Santeramo interessato dalla salatura a cura della Città Metropolitana – percorribile solo con cautele per la formazione di strati di ghiaccio notevoli.

 Il tratto è stato interessato da precipitazioni nevose che hanno raggiunto m. 2 di altezza per quasi tutto il tratto. S.p. n. 236 Santeramo verso Matera - Jesce (Natuzzi) aperto il varco con mezzo cingolato della Città Metropolitana di Bari, si sta procedendo a completare lo sbancamento per consentire il transito nel doppio senso – contestualmente e si sta cercando di raggiungere alcune aziende agricole ivi presenti per liberare gli accessi e i collegamenti interni. S.p. n. 235 tratto Santeramo Gioia del Colle ripristinato a cura della Città Metropolitana di Bari il collegamento lungo l’intero tratto e per l’intera carreggiata (considerato lo strato di ghiaccio è necessario transitare con catene). 

 Il collegamento con il casello autostradale di Gioia consente di facilitare la comunicazione verso Bari. S.p. n. 235 tratto Altamura Santeramo nel corso della giornata dell’epifania il blocco causato da numerose auto senza catene ha reso difficoltoso l’intervento dei lavori dei mezzi sgombraneve e spargisale della Città Metropolitana di Bari. 

Con il coordinamento della protezione civile di Altamura sono state tratte in salvo tutte le persone bloccate e trasportate presso i ricoveri comunali di Altamura. Gli ulteriori mezzi dislocati sulla strada hanno consentito nella giornata odierna di aprire il collegamento stradale. S.p. n. 51 Gioia verso Matera (Colonia hanseniana - Lebbrosario). E’ stato ripristinato con i mezzi della Città Metropolitana di Bari il collegamento con l’istituto per consentire l’approvvigionamento alimentare ai ricoverati. 

E’ all’opera il mezzo sgombraneve per rimuovere la coltre di neve per l’intera strada provinciale; a seguito di accordi presi con il Sindaco di Gioia del Colle il mezzo della Città Metropolitana proseguirà sulle s.p. in agro di Gioia del Colle (S.p. n. 15, s.p. n. 104 ecc.); S.p. n. 238 Corato Altamura non transitabile per cumuli di neve, mezzi della Città Metropolitana di Bari all’opera S.p. n. 230 Gravina Poggiorsini transitabile con catene, salatura in atto.

 Attività di sgombraneve a cura dei mezzi della Città Metropolitana. S.p. n. 39 Gravina Corato non transitabile per cumuli di neve; mezzi della Città Metropolitana all’opera per lo sbancamento della coltre di neve alta oltre 3 m.. S.p. n. 151 Altamura Ruvo transitabile con catene, salatura in corso con i mezzi della Città Metropolitana di Bari. Viabilità provinciale diversa in agro di Bitonto, Corato, Ruvo, Bitetto, Toritto, Palo del Colle, Adelfia, Casamassima, Acquaviva, Sammichele, Turi Noci Alberobello Castellana Putignano, Locorotondo, Gioia del Colle, (tutte transitabili con catene per formazione di ghiaccio), in corso attività di salatura e sgombero localizzato e diffuso di coltre di neve e ghiaccio con i mezzi della Città Metropolitana di Bari. Seguiranno ulteriori aggiornamenti sull’evolversi dell’emergenza. 





Nessun commento