Ultim'Ora

Gravina in Puglia (Ba). Il ritorno alla normalità passa dalle scuole

Al lavoro, per riportare l'agibilità esterna delle scuole

di Redazione

GRAVINA IN PUGLIA (BA), 9 GEN. (Comunicato St.) - Persiste il maltempo, ma si lavora per tornare alla normalità Il Comune avvia le operazioni di spazzamento neve nei plessi scolastici I dirigenti scolastici invitati dal sindaco Valente a riaccendere i riscaldamenti da martedì Il segno del ritorno alla normalità passa dalle scuole. Pur sotto nubi che annunciano nuovi nevicate, nella mattinata di oggi ha preso avvio il piano predisposto dal Comune per liberare dalla morsa di neve e ghiaccio tutti I plessi scolastici, destinati a rimanere chiusi fino a martedì incluso, come da ordinanza adottata dal sindaco Alesio Valente, ma da restituire presto alla normalità per consentire il ritorno degli studenti tra i banchi mercoledì 11 gennaio. A tal fine, gli edifici scolastici sono diventati l’obiettivo della task force composta da Polizia Municipale, Protezione Civile e tecnici e mezzi della società Tradeco, oltre che di personale e mezzi municipali. Diversi gli interventi già portati a termine, tutti finalizzati a liberare cortili e marciapiedi limitrofi da ghiaccio e neve. «Le previsioni meteo – commenta il sindaco Valente – annunciano ancora precipitazioni nevose, ma ci stiamo dando da fare con anticipo perchè le scuole possa essere agibili per mercoledì. Siamo impegnati a garantire la sicurezza, per evitare che ulteriori assenze forzate possano incidere sulla regolarità e sul prosieguo delle attività didattiche». E per scongiurare il rischio di trovare aule con basse temperature dopo settimane di freddo intenso e riscaldamenti spenti, il primo cittadino – con una nota partita dall’Ufficio scuola del Municipio – ha invitato i dirigenti scolastici a voler provvedere alla riattivazione degli impianti di riscaldamento già dalla giornata di martedì. Intanto gli sforzi si concentrano sugli altri siti sensibili: sempre in mattinata sono state resi praticabili i camminamenti nei pressi delle farmacie. Resta invece chiuso il cimitero: fino a martedì si procederà solo alle tumulazioni dirette.




Nessun commento