Ultim'Ora

Salute. Ipertensione arteriosa e malattie associate

La locandina dell'evento. (foto com.) ndr.
Aumenta il rischio con l’età. Specialisti a congresso per cure migliori e meno complicanze

di Riccardo Guglielmi

BARI,16 GEN. - Il 20 e 21 gennaio, presso il Centro Congressi Nicolaus, via Cardinale Ciasca 27, alle ore 14.30 avrà inizio il 5° workshop di formazione teorico pratica multidisciplinare sulla malattia ipertensiva. L’evento “Ipertensione & comorbilità” vedrà riuniti medici di medicina generale e specialisti, ospedalieri e universitari, che discuteranno sulle nuove proposte per la gestione e il trattamento dell’ipertensione arteriosa associata a patologie internistiche, metaboliche e croniche degenerative. L’ipertensione arteriosa (IA), principale fattore di rischio cardio cerebrovascolare, è associata a elevati tassi di mortalità e disabilità. Aumenta con l’età, il 60% degli over 65 è iperteso; negli ultraottantenni la prevalenza è del 70%. Particolare interesse nella gestione di tale patologia è rivolto alle Cure primarie e ai percorsi integrati multidisciplinari. Presidente dell’evento è il dott. Vito Vulpis, responsabile dell’Unità operativa Ipertensione arteriosa del Policlinico di Bari, da molti decenni impegnato nella ricerca e nel trattamento della malattia ipertensiva. Il Comitato scientifico è composto da Vincenzo Contursi, responsabile nazionale della Società per le cure primarie, Immacolata Panettieri dell’Università di Foggia, Carlo Sabbà dell’Università di Bari. Venerdì 20 il pomeriggio sarà interamente dedicato all’associazione dell’ IA con cardiopatie e malattie metaboliche. Tra i docenti si segnala la partecipazione di Loreto Gesualdo, Stefano Favale, Marco Ciccone, Carlo D’Agostino, Pasquale Caldarola, Paolo Colonna, Giorgina Specchia, Claudio Borghi, Angelo Vacca e Edoardo Guastamacchia. Sabato 21 inizio dei lavori alle ore 8.45 e mattinata dedicata all’associazione IA patologie cerebrovascolari e infiammatorie croniche. Sono previste relazioni di Franco Perticone dell’Università di Catanzaro e Maria Pia Foschino dell’Università di Foggia. I lavori del congresso termineranno alle ore 14 dopo la tavola rotonda, moderata da Daniele Amoruso, sul rapporto IA e Medicina d’iniziativa e di prossimità. Tra i partecipanti il presidente dell’ordine dei medici di Bari, Filippo Anelli, il direttore generale dell’AOU Policlinico di Bari, Vitangelo Dattoli e Vito Montanaro, direttore generale della ASL BA. Il workshop, che si avvale del patrocinio delle più importanti società scientifiche italiane, è aperto a medici, fisioterapisti, infermieri e dietisti. Ai partecipanti saranno rilasciati i crediti formativi. Presidenti onorari Gianfranco Parati e Augusto Zaninelli; segreteria organizzativa e provider c.labmeeting.





Nessun commento