Ultim'Ora

Cronaca. Cerignola, i Carabinieri assicurano alla giustizia sei pregiudicati colpevoli a vario titolo

Arresto (foto com.) ndr.
di Nico Baratta

CERIGNOLA (FG), 27 FEB. - L’azione di controllo preventivo messo in campo dai militari dell’Arma dei Carabinieri della provincia di Foggia non da tregua alla delinquenza locale, specie a quella che furbescamente non rispetta gli arresti domiciliari. Azioni, quelle dei Carabinieri, che fanno ben comprendere come la loro presenza e il loro dinamismo nei controlli sortiscono risultati positivi. Solo nella giornata del 25 febbraio 2017 i Carabinieri della Compagnia di Cerignola, nella medesima località, hanno tratto in arresto 5 persone ed una a Margherita di Savoia; i 6 arrestati erano pregiudicati.

A Cerignola il primo a finire in manette, è stato L. G. cl. 89, già sorvegliato speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel comune di Cerignola. Mentre era alla guida della sua autovettura L. G. è stato sorpreso dall’unità radiomobile dell’Arma che controllava Cerignola. Subito per il pregiudicato è scattato il fermo per violazione delle prescrizioni impostegli dalla citata misura di prevenzione cui è sottoposto, sottoponendolo nuovamente agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

In esecuzione di due distinti provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria, hanno tratto in arresto B. V. cl. 92 e M. V. cl. 73. Al primo è stata notificata un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, in sostituzione della predetta misura, a causa di numerose violazioni delle prescrizioni impostagli, dopo i dovuti accertamenti dei militari in azione. B. V. era stato già sottoposto agli arresti domiciliari per rapina. Al secondo, M. V., invece, veniva notificato un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il tribunale di Teramo. Lo stesso dovrà scontare oltre tre anni di reclusione per reati vari contro il patrimonio. I due sono stati associati presso la Casa Circondariale di Foggia.

Mentre è stato arrestato P. M., cl. 96, cerignolano, con precedenti di polizia. Difatti, durante una perquisizione nella sua abitazione, i militari dell’Arma hanno rinvenuto cinque dosi di cocaina, per un peso complessivo di 2,5 grammi. Insieme alla droga è stato rinvenuto un bilancino di precisione. Lo stupefacente è stato sequestrato e P. M. sottoposto agli arresti domiciliari.

Arrestato anche R. G., cl. 90, che durante un controllo alla circolazione stradale, i militari lo bloccavano in un’auto. Alla vista dei militari R. G., immotivatamente, forse irritato dal fatto che gli operanti volessero controllarlo, prima inveiva contro gli stessi e dopo si avventava contro uno dei due Carabinieri che, grazie anche all'intervento del collega, e con non poca fatica, riusciva a bloccarlo e ad ammanettarlo, rendendolo inoffensivo. Quindi, R. G. veniva dichiarato in stato di arresto per oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale e sottoposto agli arresti domiciliari.

Mentre a Margherita di Savoia i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto C. F., cl. 90, come detto in precedenza anch'egli pregiudicato locale. C. F. era sottoposto agli arresti domiciliari ed essendo stato sorpreso all'esterno della propria abitazione, in particolare a casa di un altro pregiudicato, veniva tratto in arresto per evasione e sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari.






Nessun commento