Ultim'Ora

Attualità. A Orta Nova la Cena dei sapori dei Cinque Reali Siti, la Coldiretti promuove i prodotti enogastronomici locali

La locandina (foto) ndr.
di Redazione

ORTA NOVA (FG), 2 MAR. - Un percorso tra le peculiarità enogastronomiche del territorio dei Cinque Reali Siti che si concretizzerà con la preparazione di pregevolezze culinarie, servite in piatti d’autore. La sezione locale della Coldiretti presenta  la prima “Cena dei Sapori dei Cinque Reali Siti”, che si terrà venerdì 3 marzo presso l’azienda agricola Ladogana, di contrada Passo D’Orta ad Orta Nova. 
La “ricetta” è semplice, la finalità altrettanto. Si tratterà di un vero e proprio cooking show ad opera del giovanissimo chef Davide Bruno che mostrerà, padelle alla mano, tutti i passaggi della sua cucina a chilometro 0. Quest’ultimo, reduce da un’esperienza al Boscareto Resort di Villalunga D’alba, nella brigata del rinomato chef Antonino Cannavacciuolo, presenterà ai trenta commensali (selezionati su invito) un suo piatto rigorosamente preparato con ingredienti e materie prime messe a disposizione da alcune aziende agricole operanti sul territorio. Maccheroncini, verza, pomodoro secco e guanciale saranno gli ingredienti della portata, disposti in un connubio di emozioni, in rappresentanza di un territorio denso di eccellenze mondiali, in ogni settore della produzione agricola.
“Continuiamo a portare avanti il nostro credo” – spiega il presidente della Coldiretti dei Cinque Reali Siti, Gerardo Torchiarella. “L’intento è quello di stimolare la chiusura della filiera e di far conoscere tante realtà imprenditoriali d’eccellenza, che sono abituate ad agire in maniera individualista a causa dei condizionamenti esterni di un territorio che non è certamente vocato alla collaborazione. Le eccellenze, sia dal punto di vista dei prodotti enogastronomici che per quanto riguarda il capitale umano, non mancano affatto. Manca un contenitore che le sappia coordinare e promuovere al di fuori dei confini del nostro comprensorio. Come Coldiretti dei Cinque Reali Siti stiamo provando a portare avanti questi concetti, coinvolgendo il maggior numero di imprese e di specialisti, nella speranza che loro in primis abbiano un riscontro positivo”. 
L’iniziativa, organizzata in partnership con Radio Master 102.20 FM e Il Megafono dei Cinque Reali Siti, prosegue nel solco del Cenone a Km 0, tenutosi lo scorso 31 dicembre presso la Tenuta Losito, e dell’evento riuscitissimo dello scorso 11 giugno, quando il Largo dell’Ex Gesuitico di Orta Nova fu interamente dedicato alla promozione dei sapori locali, sempre grazie alla pregevole organizzazione della sezione territoriale dell’associazione di categoria. Durante la serata di venerdì prossimo, lo chef Davide Bruno, originario di Orta Nova, sarà insignito del titolo di “ambasciatore dei sapori dei Cinque Reali Siti” e avrà dunque il compito di portare tutte le tecniche della tradizione locale oltre i confini nazionali, specificatamente a Londra dove lo stesso proseguirà la sua scalata professionale nel mondo della ristorazione. 
Sono tante le aziende che hanno voluto aderire a questo percorso di condivisione. Mettendo a disposizione la location e le gustose bottiglie della casa, l’azienda agricola Ladogana permetterà degli assaggi dei migliori vini biologici del brand “60 passi”, l’unico che in zona gode della Denominazione di Origine Controllata. I fermentati della storica cantina ortese faranno da retrogusto gradito ad altri prodotti forniti dalle aziende agricole di Casto, Francesco Festa e Angelo Curci. Leader mondiale nella trasformazione del pomodoro, soprattutto per quanto riguarda i prodotti secchi e semisecchi, la Fiordelisi Srl di Stornarella concederà la propria materia prima per arricchire il piatto dello chef ortese. Il “teatro” dell’opera d’arte di Bruno sarà la cucina di ultima generazione messa a disposizione da Zarella Mobili – Cucine Stosa di Orta Nova. Un appuntamento che si presenta come un viatico verso una futura collaborazione degli stakeholder locali, attraverso una condivisione di conoscenze e specificità che si intrecciano con le tradizioni e i sapori di una terra unica e per certi versi ancora da scoprire.






Nessun commento