Ultim'Ora

Cronaca. Foggia, assolti otto della banda del Caveau NP Service [VIDEO]

L'assalto alla NP Service (fotogramma PS) ndr.
di Nico Baratta

FOGGIA, 18 MAR. - Vi ricordate l’assalto al caveau della NP Service di Foggia, zona Villaggio Artigiani, compiuto nella notte tra il 24 e 25 giugno 2014? Foggia fu messa a ferro e fuoco da un commando con equipaggiamento paramilitare, che bloccò le principali vie di intercettazione con camion di traverso e barriere di fuoco, che impedì l’immediato intervento delle Forze dell’Ordine opponendosi con gli spari di mitra, che scosse la città e sfondò il caveau con mezzi pesanti come ruspe e caterpillar. Insomma, un vero e proprio assalto studiato nei minimi particolari. Quel giorno Foggia s’immobilizzò e nel contempo dichiarò la sua totale vicinanza alle Forze dell’Ordine affinché potessero acciuffare e arrestare chi voleva soggiogare lo Stato e sottomettere la città al volere della mala. 
A distanza di poche settimane, di intense indagini e intercettazioni, la Polizia di Stato riuscì ad assicurare alla Legge quel commando. 
Nei giorni scorsi, nella parte delle indagini di merito, il Tribunale ha emesso le prime sentenze. A sgomento di molti, purtroppo, c’è stata una sola condanna, due anni di reclusione con pena sospesa, e otto assoluzioni. Tuttavia c’è ancora il processo in corso, quello di primo grado, che vede 17 inquisiti. Ma tra loro c’è chi ha patteggiato la pena e altri condannati per reati come associazione a delinquere e possesso di armi. 
La città non è stata contenta per questa sentenza. Ancora una volta la legge con i suoi cavilli riesce a vincere sulle palesate azioni degli eventi accaduti quella notte. Ma  gli inquirenti non demordono.






Nessun commento