Ultim'Ora

Foggia. La Polizia arresta 51enne per tentato omicidio [CRONACA DELLA P.S. ALL'INTERNO]

La Polizia arresta 51enne per tentato omicidio. (foto P.S.) ndr.

di Redazione

FOGGIA, 15 MAR. (Comunicato St.) - Ieri pomeriggio la Polizia di Stato, in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal G.I.P. del Tribunale di Foggia, ha tradotto presso la Casa Circondariale del capoluogo dauno il 51enne DARGENIO Angelo, ritenuto responsabile di tentato omicidio. I poliziotti del Commissariato di P.S. di Barletta hanno dato esecuzione alla misura nei confronti dell’uomo che fu tratto in arresto il 21 febbraio u.s. a seguito del tentato omicidio di un agricoltore barlettano, avvenuto nelle campagne di Trinitapoli, che fu colpito alle spalle da tre colpi di pistola calibro 380 Auto, illegalmente detenuta; il reo, dopo aver ammesso le proprie responsabilità, collaborò con gli inquirenti e fece recuperare l’arma utilizzata durante l’agguato, motivo per cui il Tribunale di Trani decise di concedergli il beneficio degli arresti domiciliari. Successivamente la Procura di Trani, dichiaratasi territorialmente incompetente in quanto il tentativo di omicidio si era verificato in agro di Trinitapoli (FG), ha trasmesso gli atti alla Procura di Foggia che ha richiesto l’applicazione della misura coercitiva in carcere. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Foggia, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. 

- Nella serata di ieri, a Bari, la Polizia di Stato ha tratto in arresto, in flagranza di reato, Emanuel PETRONI, di anni 26, responsabile di detenzione ai fini della commercializzazione di sostanze stupefacenti. Nell’ambito di attività info-investigativa, personale della Sezione Contrasto al Crimine Diffuso della Squadra Mobile, ha appreso che l’arrestato, con precedenti di polizia anche specifici, era dedito ad un’attività di commercializzazione di sostanze stupefacenti nel quartiere Carrassi. I servizi di osservazione e pedinamento appositamente predisposti hanno consentito di rintracciare il Petroni, nei giardini pubblici del predetto quartiere, che alla vista degli operatori si è disfatto, occultandolo in una siepe, di un contenitore per rullini fotografici con all’interno 10 involucri contenenti 3 grammi di cocaina. Bloccato e tratto in arresto, l’uomo è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa della celebrazione del rito per direttissima. 

- Nella giornata di ieri, a Canosa di Puglia, la Polizia di Stato ha tratto in arresto Gianfranco COLUCCI, 21enne con precedenti di polizia, ritenuto responsabile del reato di evasione. I poliziotti del locale Commissariato di P.S., nell’ambito degli intensificati servizi di controllo del territorio, hanno rintracciato l’uomo, in compagnia di altre persone nei pressi della propria abitazione, nonostante fosse sottoposto alla misura degli arresti domiciliari; il 21enne, cui era stata concessa la misura degli arresti domiciliari da soli 3 giorni, fu tratto in arresto per detenzione illegale di arma clandestina nel mese di dicembre dello scorso anno da personale della Squadra Mobile e del locale Commissariato di P.S. Dopo le formalità di rito, il giovane è stato associato presso la Casa Circondariale di Trani, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.





Nessun commento