Ultim'Ora

Molfetta (Ba). 35enne arrestato dai carabinieri due volte nel giro di poche ore [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

La droga e la pistola sequestrate. (foto cc.) ndr.

di Redazione

MONOPOLI (BA), 30 MAR. (Comunicato St.) - Deteneva in casa quasi 300 grammi di marijuana e nel cruscotto della sua auto aveva una pistola cal.7.65 Nascondeva nella propria abitazione quasi trecento grammi di marijuana e per questo è finito in manette. È la scoperta fatta l’altra sera a Molfetta, dove i Carabinieri della locale Compagnia hanno arrestato un 35enne del luogo, incensurato, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, finito nel mirino dei Carabinieri, è stato notato più volte assumere atteggiamenti sospetti, per ultimo, l’altra sera; al momento più opportuno, i Carabinieri hanno deciso di vederci chiaro, eseguendo una perquisizione presso la sua abitazione. Durante le operazioni di ricerca, all’interno del frigorifero e in una scatola da scarpe, nascosta in un armadio, sono state rinvenute centinaia di dosi di marijuana, pronte ad essere immesse nel mercato locale della droga, oltre ad un bilancino elettronico di precisione. Scattato quindi inevitabilmente l’arresto, l’uomo è stato poi collocato presso il proprio domicilio, agli arresti domiciliari, come disposto dalla locale Procura della Repubblica, in attesa di giudizio. L’operazione dei militari non aveva, però, avuto termine. La mattina seguente, gli stessi Carabinieri, appreso che l’uomo era in possesso di una autovettura, sfuggita ai controlli, hanno ritenuto bene di non tralasciare i dovuti accertamenti e da una perquisizione sul veicolo, ben occultata nel cruscotto, è saltata fuori una pistola cromata, senza matricola, completa di caricatore e proiettili, ovviamente detenuta illegalmente. Al 35enne è stata quindi contestata anche la detenzione illegale di arma da sparo e anche di questo il giovane, dovrà rispondere alla competente A.G. con rito direttissimo. Per la seconda volta, in poche ore, è così finito nuovamente dietro le sbarre. 

GRAVINA IN PUGLIA (BA): SORPRESO A SPACCIARE NEL CENTRO STORICO, ARRESTATO 28ENNE DAI CARABINIERI E SUBITO CONDANNATO 

Nei giorni scorsi i Carabinieri di Gravina in Puglia, impegnati in servizi finalizzati alla prevenzione e repressione delle violazioni in tema di sostanze stupefacenti, hanno arrestato, in flagranza di reato, un altro spacciatore. I militari, appostati in una via del centro storico, hanno sorpreso un 28enne proprio mentre consegnava alcune dosi di hashish ad un ventenne del luogo, in cambio di 20,00 euro. Immediato l’arresti dello spacciatore colto in flagranza. L’operazione è proseguita con una minuziosa perquisizione condotta presso la sua abitazione e lì i militari hanno scoperto, nascosti tra i mobili, altri 85 grammi della medesima sostanza stupefacente. Il giovane arrestato è stato condotto innanzi alla competente Autorità Giudiziaria per il rito direttissimo, venendo condannato ad un anno di reclusione e a tre mila euro di multa.





Nessun commento