Ultim'Ora

Politica. Gero Grassi, PD: “Oggi il Pd è un partito che ha soffocato il confronto e la discussione. Ieri siamo giunti a toni aspri”

L'On. Gero Grassi (foto com.) ndr.
di Nico Baratta

BARI, 15 MAR. - «Il dibattito congressuale PD ha toni aspri, rudi ed anche verbalmente violenti-ha commentato l’On. Gero Grassi, Vice Presidente del Gruppo del PD alla Camera-. Tutti impazziti? No, è il risultato di un partito che ha soffocato il confronto e la discussione per troppo tempo. Oggi il congresso libera e sprigiona il non detto. Qualche volta anche senza alcuno stile. Nessuna persona di buon senso può esultare se amici di partito vanno via. È la sconfitta di tutti se si verifica una scissione e la maggiore responsabilità è del Segretario Matteo Renzi, certamente non mia che invece, a fronte di totale assenza di confronto, ho lealmente e correttamente risposto sempre sì alle sue decisioni». 
Con questa affermazione Grassi si augura che la segreteria nazionale del PD se l’aggiudichi Michele Emiliano, maggior contendente del Segretario uscente Matteo Renzi. "
«Michele Emiliano –continua Gero Grassi-  costruisca non il partito dei baresi, in sostituzione di quello dei fiorentini, a me molto simpatici, ma il partito dei cittadini, il partito della comunità dialogante, il partito che ambisce a governare il Paese non contro qualcuno, ma a favore delle persone. Quindi inclusione, comprensione, ponti e non muri. Dialogo, perché dopo il Congresso non vogliamo un kapò, ma un segretario ed il segretario non è di chi lo ha votato, ma di tutto il partito. Un segretario che governi e non comandi. Il segretario di un partito –conclude Grassi- che esprima trasparenza, onestà, interesse per i bisogni primari dei cittadini. Per tutto questo sostengo Michele Emiliano».






Nessun commento