Ultim'Ora

Teatro. Grande successo per la Manon Lescaut di Puccini, in scena per la Fondazione Petruzzelli

Manon Lescaut al Petruzzelli. (foto M. Caravella) ndr.

di Maria Caravella

BARI, 10  MAR. - Un'istintiva ed irrazionale Manon, che ha esternato tutta la passionalità del grande Puccini, quella andata in scena al Petruzzelli di Bari. Sicuramente una scelta intelligente e vincente quella del sovrintendente Biscardi che ha scelto dopo anni di silenzio, di regalare al pubblico del Politeama barese questa accattivante e seducente opera, icona della lirica nel mondo. La rappresentazione di un Puccini in grande stile, valorizzata non solo dai talentuosi interpreti ma anche dalla bellissima performance dell'orchestra del Petruzzelli, diretta in modo prestigioso dal maestro La Malfa. Originale e intelligentemente studiata, la regia di Medcalf, che ha introdotto sul palcoscenico diverse novità, in un contesto scenografico essenziale costituito da oggetti resi icone , dalle dimensioni sproporzionate utilizzate con l'intento di trasformarli in oggetti simbolo. Importante anche il ruolo del Coro del Teatro Petruzzelli, magistralmente diretto da Fabrizio Cassi. Un cast molto affiatato dalle potenzialità vocali eccellenti, un esempio è sicuramente la soprano nostra conterranea Maria Pia Piscitelli, che dopo numerose trasferte in sudamerica, ha debuttato a Bari, in questo non facile ruolo evidenziando talento e professionalità, specie nei duetti, con Des Grieux ben introdotto nel ruolo. Anche Francesco Anile, ha dato buona prova di se.Tra le voci vanno evidenziate anche le apprezzabili interpretazioni di Lescaut, Leo An e di Geronte, Domenico Colaianni. Eccellente è da ritenersi l"allestimento scenico nell'insieme, capace di coinvolgere emotivamente il numeroso e variegato pubblico presente.





Nessun commento