Ultim'Ora

Bari. Premiati a Roma due agenti della Polfer: misero in salvo un anziano affetto da Alzheimer [CRONACA DELLA P.S. ALL'INTERNO]

I due agenti della Polfer premiati. (foto P.S.) ndr.

di Redazione

BARI, 13 APR. (Comunicato St.) - Quella sera del 18 marzo u.s., presso il Reparto Operativo della Polizia Ferroviaria di Bari Centrale, si era presentato disperato il figlio di una persona anziana, residente a Bari, affetta da Alzheimer, preoccupato per la scomparsa del padre e temendo anche per la sua vita. Senza indugio, gli uomini della Polizia Ferroviaria, il Sovrintendente Capo Piero Tatulli e l’Assistente Capo Giuseppe Romito, allertavano immediatamente tutte le Imprese ferroviarie del Capoluogo barese al fine di attirare l’attenzione dei macchinisti dei treni in caso di avvistamento dell’uomo. Infatti, poco dopo, la presenza dell’anziano era notata sui binari della Ferrotramviaria S.p.A. mentre camminava inconsapevolmente in direzione Fesca S. Girolamo. I due agenti subito si portavano sul posto e, dopo aver percorso a piedi circa 2 km. lungo la linea ferroviaria, lo rintracciavano, mettendolo in salvo. L’anziano, poi, era affidato alla sua famiglia. I due agenti della Polizia Ferroviaria di Bari Centrale, a seguito del delicato salvataggio, sono stati premiati nell’ambito della presentazione del “ Rapporto annuale della sicurezza ferroviaria in Italia” dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie, tenutasi ieri 12 aprile, a Roma, presso la bellissima Sala del Parlamentino del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, alla presenza del Ministro Graziano Del Rio e del Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici Massimo Sessa. All’evento ha partecipato anche il Direttore del Servizio Polizia Ferroviaria di Roma, dott. Armando Nanei. È importante anche ricordare che sono tante le storie di salvataggio nel Compartimento della Polizia Ferroviaria per la Puglia, la Basilicata ed il Molise, diretto dal dott. Giancarlo Conticchio, da gennaio 2016 a tutt’oggi sono stati rintracciati e portati in salvo 11 persone. Fra i diversi casi ricordiamo nei primi mesi dell’anno un ragazzo notato camminare troppo vicino ai binari delle Ferrovie Nord Baresi e salvato giusto in tempo. Gli uomini della Polizia Ferroviaria hanno perfezionato nel corso degli anni una spiccata capacità di osservazione che li porta ad intercettare subito le persone in difficoltà nei siti ferroviari ponendoli in situazione di sicurezza. 

- Ieri, ad Andria, la Polizia di Stato ha tratto in arresto un 33enne con precedenti di polizia, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Nell’ambito di un’attività finalizzata al contrasto della commercializzazione delle sostanze stupefacenti, i poliziotti del locale Commissariato di P.S. hanno notato un notevole andirivieni di persone estranee al nucleo familiare dell’odierno arrestato. Dopo un’attenta attività di appostamento, gli investigatori hanno effettuato un controllo all’interno della sua abitazione che ha permesso di rinvenire e sequestrare gr. 12.4 di cocaina, suddiviso in 38 dosi, gr. 0.50 di hashish e materiale utilizzato per il confezionamento della sostanza. Al termine degli accertamenti di rito l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Trani a disposizione dell’A.G. procedente.






Nessun commento