Ultim'Ora

Cronaca. Antonio Lauriola, futuro Questore di Foggia? Per ora ve lo presentiamo

Il dott. Antonio Lauriola (foto i.ytimg.com) ndr.
di Nico Baratta

FOGGIA, 19 APR.A fine luglio l’odierno Questore di Foggia, dott. Piernicola Silvis, terminerà il suo operato nella Polizia di Stato e perciò presso la Questura del capoluogo dauno. Il Ministero dell’Interno non ha ancora deciso e perciò ratificata la successione, neanche tra le “veline” interne alle questure che indicano i movimenti dei dirigenti della Polizia di Stato. Tuttavia fonti vicinissime all’ambiente confermano che al 99% il suo posto sarà preso da un “mastino” della Polizia, il dott. Antonio Lauriola. Ve lo presentiamo.
Antonio Lauriola , nato a San Giovanni Rotondo nel 1959, sposato con figli, è laureato in Giurisprudenza, Scienze Politiche e Lettere presso l’Università di Bari, conseguendo sempre a Bari il diploma di Perfezionamento in Diritto del Lavoro e in Criminologia Generale e Penitenziaria.
Nella sua lunga carriera il dott. Antonio Lauriola annovera numerosi riconoscimenti. Già dirigente dei commissariati di San Severo e Manfredonia, Lauriola ha diretto la Squadra Mobile di Taranto ed è ha ricoperto la carica di Vicario del Questore di Rimini. Oggi è lavora come Questore della provincia di Pesaro-Urbino.
Ma  la carriera del dott. Lauriola non è solo studio e perciò lauree e diplomi di perfezionamento. L’attuale Questore enumera molte imprese, riconoscimenti ed encomi per altrettante operazioni investigative con arresti eccellenti ed internazionali. Tra le più importanti c’è la cattura di un super latitante, pluripregiudicato, avvenuta a Santo Domingo nella Repubblica Domenicana, da anni inserito tra i 20 più pericolosi d’Italia. Inoltre, il dott. Antonio Lauriola ha catturato a Tenerife, in Spagna nelle Isole Canarie, un capo clan della criminalità internazionale, ricercato da quasi tutte le forze di polizie del mondo, compresa l’FBI: per tal azione Lauriola ha ricevuto riconoscimenti e attestazioni di merito dal Capo della Polizia di Miami Beach, in Florida – Stati Uniti d’America.
In Italia ha dato la caccia a numerosi criminali appartenenti alle cosche mafiose locali, in particolare a quella garganica e del sud della Puglia. Tra gli arresti più ricordati, ma per clamore mediatico, è la cattura e perciò arresto dell’omicida della piccola Giusy Potenza, quindicenne manfredoniana uccisa con efferata barbarie a colpi di pietra dal suo amante. La cronaca del tempo racconta la dinamica dell’omicidio: Giusy scende dalla macchina e cade giù nella scogliera, lui la soccorre ma a quel punto ha un raptus e la finisce con una pietra di 8 chili.
Per il dott. Antonio Lauriola non c’è solo il lavoro, suo primo impegno. Difatti, oltre a 12 Encomi Solenni, 18 Encomi e 41 Parole di Lode, alcuni anche in campo internazionale, Lauriola  ricopre incarichi di primissima importanza sociale. A Manfredonia, per la Legalità, gli è stato conferito il Premio Internazionale di Cultura “Re Manfredi”. Ma è anche Cavaliere della Repubblica, Cavaliere del Santo Sepolcro e Cavaliere dell’Ordine di Sant’Agata della Repubblica di San Marino, Procuratore Legale ed è stato nominato Cultore della materia e membro della Commissione di esame di Istituzione di Diritto Penale dal Dipartimento di Giurisprudenza presso l’Università di Foggia. 
Buon lavoro sig Questore.






Nessun commento