Ultim'Ora

Cronaca. Foggia, per droga, allacci abusivi all’energia elettrica, violazioni sorveglianza speciale, arrestate otto persone

Arresto (foto com.) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 15 APR. (Com. St.) - Nei giorni scorsi  i Carabinieri della Compagnia di Foggia hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, in città e provincia, che ha portato all'arresto di otto persone e al sequestro di 3,6 chili di marijuana.
Nel corso della perquisizione di un condominio di Troia, in via Di Vittorio, i militari hanno trovato, nascoste nel sottotetto, tre sacche di plastica sottovuoto e due buste contenenti oltre tre chili e mezzo di marijuana. L’ingente quantitativo sequestrato era chiaramente destinato ad alimentare le piazze di spaccio. 

Nell’ambito del medesimo servizio di controllo del territorio i Carabinieri, che si erano appositamente fatti affiancare da personale dell'Enel, hanno proceduto all’arresto di cinque persone tra Foggia e Orta Nova per furto di energia elettrica.
A Foggia i controlli sono stati effettuati presso un’azienda agricola di località Ponte Albanito. Qui si è accertato che la stessa azienda si alimentava esclusivamente tramite allaccio diretto all’illuminazione pubblica. Sono stati pertanto arrestati tre cittadini rumeni che occupano lo stabile e l’italiano proprietario del fondo. Tutti sono stati posti ai domiciliari. Il danno è stato stimato in alcune migliaia di Euro.
Il secondo controllo è stato effettuato nelle campagne di Orta Nova, presso un’attività commerciale di alimentari in via Archimede. Anche qua si è accertato come l’alimentazione dell’attività avveniva in maniera gratuita. Il titolare è stato anch'esso posto a i domiciliari.

Tre gli arresti per violazione della sorveglianza speciale di P.S.. Durante un controllo i militari hanno fermato C. L., classe '91, di Foggia, alla guida di un ciclomotore nonostante gli fosse stato revocato ogni titolo autorizzativo alla conduzione di mezzi a seguito della misura imposta. Lo stesso è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Stessa sorte per D. S., classe '80, di Cerignola, sorpreso a Orta Nova alla guida di un'auto.
Il terzo arresto è di F. M., classe '78, di Foggia, anch’egli sorvegliato speciale. Il F. M. è stato sorpreso alla guida di un furgone all’altezza di Via delle Casermette e, all’alt dei militari, ha tentato di sfuggire al controllo. Dopo alcuni chilometri di inseguimento lo stesso è stato però bloccato, reagendo al controllo dei Carabinieri aggredendoli con calci e pugni. Gli accertamenti sul veicolo hanno anche permesso di verificare che le targhe appartenevano ad un altro mezzo, mentre il telaio era stato chiaramente alterato. Il F. M., tratto in arresto per la violazione degli obblighi imposti con la sorveglianza speciale, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e ricettazione, è stato portato presso la locale casa circondariale.






Nessun commento