Ultim'Ora

Eventi. XIII Premio nazionale "Renato B. Fabrizi" a Yvan Sagnet

La locandina dell'evento, (foto com.) ndr.

Il Premio, dedicato alla memoria dell'antifascista





di Luciano Manna                                                   
ANCONA, 17 APR. Domenica 23 aprile presso il Palazzo Campana ad Ancona si terrà la cerimonia di assegnazione del XIII Premio nazionale "Renato B. Fabrizi", premio dedicato all’antifascista Fabrizi morto nel 1937. I premiati saranno diversi, ognuno sarà premiato per aver dimostrato di difendere la Carta Costituzionale attravero le proprie opere. Così come si può leggere sul comunicato ufficiale pubblicato sul sito web dell’ANPI (anpi.it) i premiati saranno: Tina Anselmi (alla memoria), Giovanni De Luna (storico), Yvan Sagnet (sindacalista e autore di "Ghetto Italia. I braccianti stranieri tra caporalato e sfruttamento), Pino Scaccia (scrittore, blogger, già inviato del TG1), Armando Spataro (Procuratore della Repubblica di Torino).


"Un premio prestigioso – commenta Yvan Sagnet – che nelle scorse edizioni ha visto tra i premiati nomi come Sandro Pertini, Laura Boldrini, Ferruccio de Bortoli, Valerio Onida, Felice Casson, Carlo Alberto dalla Chiesa, Concita De Gregorio, Antonio Ingroia, Sandro Ruotolo. Per me è un grande onore ricevere questo premio dall’ANPI, associazione che è nata sul solco della resistenza. La “Resistenza” continuerà a far parte dei miei progetti perché ancora oggi è molto importante resistere al ricatto dei “padroni”, resistere in un mondo dove siamo circondati ogni giorno da ingiustizie. I partigiani che hanno fatto la storia del Paese rimarranno per sempre come un vivo esempio perché le loro battaglie oggi sono ancora attuali. Questo Premio è fonte di motivazione affinché io possa continuare a lavorare nei prossimi anni in progetti di resistenza, una resistenza a tutto quello che non rispetta e agisce contro i principi della Carta Costituzionale italiana e i diritti fondamentali dell’uomo".




Nessun commento