Ultim'Ora

Libri. “Antonio Lisi (socialista) intervista Peppino Tricarico (socialista)”. Prefazione del Deputato terlizzese Gero Grassi

La copertina del libro. (foto com.) ndr.

di Massimo Resta 

TERLIZZI (BA) 4 APR. – Per offrire una testimonianza di vita per sé e gli altri e ricordare il 73° anniversario della strage delle Fosse Ardeatine di Roma, in cui persero la vita i terlizzesi Gioacchino Gesmundo e Don Pietro Pappagallo, è stato pubblicato il volume “Antonio Lisi (socialista) intervista Peppino Tricarico (socialista)”, con prefazione dell’on. Gero Grassi, vicepresidente del gruppo Pd della Camera dei Deputati. In circa cinquanta pagine, edite dal Centro Stampa di Terlizzi (Ba), viene proposta ai lettori l’intervista che 28 maggio 2012 il compianto prof. Antonio Lisi, autore di importantissimi testi sulla storia di Terlizzi, fece al fraterno amico Peppino Tricarico, ex sindaco della città dei fiori, cardiologo e “Primario Emerito” dell’ospedale “ Michele Sarcone” di Terlizzi e dell’ex Asl Ba/1. “Oggi, in questo libro – scrive nella prefazione l’on. Gero Grassi – due socialisti insieme. Due bravi cittadini uniti dalla passione per un’idea di società e dall’amore per Terlizzi. Io – prosegue il deputato terlizzese del Pd – ieri democristiano, oggi democratico, felicissimo di ricordare Antonio Lisi e presentare il libro di Peppino Tricarico, al quale sono legato da amicizia, affetto, stima e grande considerazione umana e al quale dico pubblicamente grazie – conclude Grassi - per avermi sempre aiutato nel mio percorso di vita politica”. Un’occasione per aprire una finestra su due personaggi di Terlizzi che si sono posti in evidenza in campo letterario, medico e politico. Maestro di scuola elementare, il prof. Antonio Lisi ha pubblicato sette volumi, fra cui spicca “Don Pietro Pappagallo ‘Un eroe un santo’ del 1995, da cui è stato tratto il film per la tv “La buona battaglia”, con Flavio Insinna che interpretava il ruolo di Don Pietro Pappagallo, il sacerdote che fu assassinato dai nazisti di Kappler alle Fosse Ardeatine di Roma insieme al concittadino Gioacchino Gesmundo e ad altri 333 ostaggi per rappresaglia all’attentato partigiano di via Rasella. Il dott. Peppino Tricarico, invece, fondatore del Partito Socialista di Terlizzi, è stato primario di cardiologia presso il locale presidio ospedaliero e sindaco della città dei fiori dal 1986 al 1989. Attualmente è il direttore sanitario dello studio medico “Heart Center” di Terlizzi, dove il Primario Emerito continua a mettere a disposizione le sue indiscusse capacità di cardiologo.





Nessun commento