Ultim'Ora

Bari. Sequestrata dalla Gdf opera edilizia abusiva sul litorale [CRONACA DELLA GDF ALL'INTERNO]

Sequestro dell'opera edilizia. (foto Gdf) ndr.

di Redazione

BARI, 5 MAG. (Comunicato St.) - I Finanzieri della Tenenza di Mola di Bari, nell’ambito dei controlli per reprimere il dilagante fenomeno dell’abusivismo edilizio, hanno scoperto sul litorale di Mola di Bari un fabbricato realizzato abusivamente e un deposito incontrollato di macerie in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico a pochi metri dal mare. L’attività, supportata dalle opportune verifiche effettuate presso l’ufficio tecnico di quel Comune, si è conclusa prima con il sequestro d’urgenza di un manufatto di circa 80 metri quadrati realizzato senza alcuna autorizzazione e del materiale di risulta rinvenuto nei pressi dell’opera edilizia. Due comproprietari del fabbricato sono stati denunziati a piede libero all’Autorità Giudiziaria per il reato di cui all’art. 44 del D.P.R. 380/2001 (Testo Unico dell’Edilizia) e art. 256 del D.Lgs 152/2006 (Testo Unico Ambiente). Successivamente, le stesse Fiamme Gialle dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo, emesso dal GIP del Tribunale di Bari, su richiesta della locale Procura della Repubblica, avente ad oggetto l’intera struttura edilizia ed il materiale di risulta. 

AZIONE CONGIUNTA CAPITANERIA DI PORTO E GUARDIA DI FINANZA. PACCO DI MARIJUANA SUL LITORALE MOLFETTESE 

Personale della Capitaneria di Porto di Molfetta e Finanzieri della Tenenza di Molfetta è stato impegnato nel recupero di un grande pacco bianco, legato con una corda e riportante alcune scritte all’esterno, probabilmente portato a riva dal mare mosso che aveva caratterizzato i giorni precedenti. E’ stato un cittadino, con la segnalazione alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto (numero blu 1530), a permettere il ritrovamento di un pacco sul litorale sud del Comune di Molfetta, in zona Torre Gavetone. Dopo averlo recuperato, l’involucro è stato portato nei locali della Capitaneria ed una volta aperto, i finanzieri ed i marinai hanno rinvenuto ben 20 confezioni di marijuana, sigillata in buste sotto vuoto per un peso complessivo di quasi 26 kilogrammi. Poco più di un mese fa, sempre in una operazione interforze, il litorale molfettese era stato teatro di un tentativo di sbarco di droga dal mare a bordo di un potente motoscafo che le vedette della Guardia di Finanza avevano intercettato e poi catturato. In quell’occasione, gli scafisti per sottrarsi alla cattura avevano buttato in acqua parte del carico poi recuperato. E’ così probabile che l’odierno ritrovamento possa far parte di un altro carico disperso in mare dai trafficanti di droga che ogni giorno solcano il mare adriatico, anche se la ricognizione avviata congiuntamente tra Guardia di Finanza e Capitaneria di porto non ha dato esito. La sostanza stupefacente è stata sequestrata.



Nessun commento