Ultim'Ora

Barletta (Bat). Arrestata 24enne per detenzione di arma clandestina [CRONACA DELLA P.S. ALL'INTERNO]

Arrestata 24enna a Barletta dalla Poliza. (foto P.S.) ndr.

di Redazione

BARI, 19 MAG. (Comunicato St.) - Nella giornata di ieri, a Barletta, la Polizia di Stato ha tratto in arresto D. F., incensurata di 24 anni, fidanzata di un noto pregiudicato barlettano, ritenuta responsabile di detenzione di arma clandestina. Nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio ad “Alto Impatto”, disposti dal Questore di Bari, Dirigente Generale dott. Carmine ESPOSITO, i poliziotti del locale Commissariato di P.S., coadiuvati da personale del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Settentrionale” e da Unità Cinofile Antidroga della Questura di Bari, hanno effettuato numerosi controlli al fine di prevenire e contrastare i fenomeni dello spaccio di sostanze stupefacenti e dei reati predatori in genere. In particolare, a seguito di attività info-investigativa, la Polizia Giudiziaria ha appreso che in un appartamento del centro storico, in uso alla fidanzata di un noto pregiudicato barlettano, erano illegalmente detenute armi, munizioni e droga. A seguito di perquisizione domiciliare presso l’abitazione della donna, che al momento del controllo era sola in casa, sono stati rinvenuti e sequestrati un revolver Smith & Wesson 357 “Springfield Mass” con matricola abrasa, rifornito con 6 cartucce calibro 357 Magnum, e la somma di 16.000 euro in contanti. Rinvenuti e sequestrati anche 5 grammi di marijuana, motivo per cui alla donna è stata contestata la detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale. Dopo le formalità di rito, la 24enne è stata associata presso la Casa Circondariale di Trani, sezione femminile, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Sono in corso ulteriori accertamenti per risalire alla provenienza o all’eventuale destinazione dell’ingente quantitativo di denaro contante custodito dall’arrestata. Nel corso dei servizi, inoltre, sono stati effettuati controlli nei confronti di 12 persone sottoposte a misure cautelari, di prevenzione e alternative alla detenzione e sono state effettuate 11 perquisizioni. 4 i posti di controllo nel corso dei quali sono stati selezionati 23 veicoli e sono state identificate 40 persone; 545 gli automezzi controllati mediante sistema automatizzato “Mercurio”. 3 allegati 

- Nella giornata di ieri, a Bari, il tempestivo intervento della Polizia di Stato ha consentito di rinvenire 7 auto rubate; denunciate inoltre in stato di libertà tre ragazze, una minore di 15 anni ed una 25enne, entrambe incensurate, ed una 28enne con precedenti di polizia, ritenute responsabili di tentato furto aggravato. Nell’ambito dell’ordinario e costante servizio di controllo del territorio, i poliziotti della Squadra Volante, dopo aver ricevuto una nota relativa al furto di 7 auto all’interno del garage denominato “2M”, ubicato in via Abate Gimma, si sono posti alla ricerca dei veicoli ed in via Massimo D’Azeglio, quartiere Libertà, hanno rinvenuto 2 delle 7 auto, una Lancia Y ed una Renault Modus. Successivamente, in via M. Rossani, gli agenti hanno rinvenuto una terza autovettura, una Hyundai i20; recuperate nel pomeriggio altre 4 vetture: una Mercedes Clk, una Jaguar S-Type e due Fiat Punto. Sono in corso accertamenti per verificare l’esatta dinamica dei fatti. Sempre nel quartiere Libertà, alle ore 02.15, i poliziotti dell’UPGSP hanno fermato e denunciato in stato di libertà 3 ragazze sorprese, in flagranza di reato, mentre cercavano di asportare degli pneumatici da una autovettura Lancia Y ivi parcheggiata.



Nessun commento