Ultim'Ora

Altamura (Ba). Chiede il pizzo per restituire una bicicletta elettrica. Arrestato dai carabinieri

La bicicletta sequestrata. (foto cc.) ndr.

di Redazione

ALTAMURA (BA), 14 GIU. (Comunicato St.) - Con l’avvento e la diffusione delle biciclette elettriche, anche nella cittadina federiciana si sta verificando quell’odioso fenomeno del furto dei velocipedi che va poi ad alimentare il mercato della ricettazione o, quelle estorsioni che in genere vengono commesse dopo il furto di un automotoveicolo e che vedono la proposta di restituzione del mezzo solo dietro corresponsione di una lauta somma di danaro. Questa volta però non è andata bene a S.V., 39enne censurato di Altamura, il quale, dopo aver rubato una bicicletta elettrica del valore di oltre mille euro, aveva contattato la vittima per restituirgliela previo pagamento di € 100,00. L’attivazione e la collaborazione della vittima con i Carabinieri della Compagnia di Altamura, ha impedito che il piano criminale venisse portato a termine. Infatti, al momento della riconsegna della biciletta e dopo aver intascato il “pizzo”, il criminale è stato bloccato ed arrestato finendo ai domiciliari. Sembrerebbe che il fenomeno delle estorsioni conseguenti ai furti di veicoli di ogni tipo sia diffuso ma poco denunciato. L’invito dei Carabinieri è quello di non avere remore nel segnalare simili episodi al 112, anche per evitare che il succube pagamento vada a proliferare questo fenomeno criminale.



Nessun commento