Ultim'Ora

Bisceglie (Bat) . Blitz antidroga: Arrestate tre persone e denunciate altre due

La droga e il materiale sequestrato. (foto cc.) ndr.

di Redazione

BARI, 14 GIU. (Comunicato St.) - I Carabinieri della Tenenza di Bisceglie, collaborati dal Nucleo Cinofili di Modugno, hanno portato a termine nella mattinata odierna una brillante operazione di polizia giudiziaria nel corso della quale sono stati scoperti e destituiti ben due centrali di spaccio. Le operazioni, svolte a partire dall’alba di martedì, sono state mirate a due distinti obiettivi, già oggetto di approfondita attenzione da parte degli investigatori dell’Arma: in un caso difatti si era dinanzi alla verifica delle prescrizioni imposte ad un arrestato domiciliare, già gravato da precedenti specifici in materia di stupefacenti; nell’altro invece i militari hanno inteso approfondire una segnalazione, attendibile e proveniente da più fonti, sulla base della quale un appartamento del centro storico era interessato da cospicuo via vai di persone, soprattutto nell’arco orario pomeridiano e notturno. 
Con l’aiuto di ZILO, cane antidroga in forza al citato nucleo, le operazioni sono state svolte rapidamente e con fasi pressoché contestuali: all’accesso difatti il cane ha immediatamente fiutato i luoghi di occultamento dello stupefacente, consentendo di rinvenire e porre sotto sequestro complessivi 180 gr. di marijuana, 139 gr. di hashish, 28 gr. di cocaina (che verrà presto sottoposta ad approfondite indagini qualitative), n. 3 piante di marijuana in via di coltivazione, materiale per il confezionamento, alcuni telefoni cellulari nonché 475 euro in contanti ritenuti provento dell’attività illecita. Condotti presso la Tenenza Carabinieri di Bisceglie per gli atti di rito, per i fatti su menzionati sono state arrestate tre persone, un 23enne, la di lui madre 53enne - entrambi sloveni ma da anni residenti a Bisceglie - ed un 40enne, italiano; mentre per i due uomini si sono aperte le porte del Carcere di Trani, la donna è stata collocata agli arresti domiciliari. 
Per aver concorso nella medesima condotta illecita contestata a vario titolo di detenzione ai fini dello spaccio di stupefacenti, sono state infine deferite in stato di libertà due donne, madre e figlia, rispettivamente 35enne e 18enne, conviventi con l’italiano tratto in arresto.



Nessun commento